QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°23° 
Domani 16°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 27 giugno 2016

Attualità lunedì 11 gennaio 2016 ore 16:52

Gianluca d'Alessio è il nuovo assessore

Il sindaco Falorni ha individuato la persona che subentrerà ad Adonella Cinci. Si occuperà di Commercio, Turismo, Ambiente e Agricoltura

CASTELFIORENTINO — Adesso è certo. La persona che subentrerà ad Adonella Cinci in veste di Assessore al Commercio, Turismo, Ambiente e Agricoltura è Gianluca d’Alessio, 30 anni, attualmente consigliere comunale PD.

Il sindaco Alessio Falorni ha infatti deciso di rendere nota, ancor prima dell’assunzione formale delle deleghe (prevista entro la fine del mese), la persona individuata per ricoprire questo incarico, di grande rilevanza per tutto il comparto economico e produttivo del territorio castellano. Deleghe pesanti, quelle del Commercio, del Turismo, dell’Ambiente e dell’Agricoltura, che Falorni ha voluto mantenere sotto un’unica cabina di regia anche per le sinergie che già esistono e tendono a formarsi sempre più spesso tra questi settori.

“Ho scelto Gianluca – osserva il sindaco – perché è un giovane brillante, preparato e competente, e sono certo che farà bene nelle deleghe che ho pensato di affidargli. In questi primi diciotto mesi del mio mandato ho già avuto modo di apprezzarlo nel ruolo di consigliere, che ha sicuramente rappresentato per lui una prima esperienza significativa sul piano istituzionale, offrendogli l’opportunità di conoscere più a fondo il funzionamento della macchina comunale. Inoltre Gianluca ha già una buona conoscenza dei settori che richiederanno il suo apporto come assessore: vanta un ottimo curriculum di studi nel settore dell’agricoltura, mentre adesso è impegnato in un’attività commerciale. Credo insomma che meglio di così non avrei potuto scegliere”.

Laureato in Agraria all’Università di Pisa, Gianluca d’Alessio accoglie questa nomina con entusiasmo: “Ringrazio il sindaco Falorni per la fiducia che ha riposto in me decidendo di affidarmi deleghe strategiche per Castelfiorentino, ringrazio di cuore Adonella Cinci, che ha ricoperto questo ruolo prima di me, per la disponibilità al confronto, per me essenziale in questo momento. E’ con entusiasmo che mi accingo a ricoprire un incarico molto importante per il mio paese, anche se dovrò lasciare con un po’ di rammarico il ruolo di consigliere comunale, consapevole dell’arricchimento personale che mi ha portato. A questo proposito approfitto per augurare al nuovo consigliere entrante un ottimo lavoro e a tutta la squadra un ringraziamento per questa prima parte di percorso che abbiamo condiviso e che adesso diventa per me ancora più impegnativo. Mi aspetta un lavoro duro, ma allo stesso tempo avvincente, anche perché le deleghe che mi verranno assegnate sono in piena sintonia con il mio percorso di studi e la mia attività quotidiana. Da sempre vivo a Castelfiorentino e sono ben consapevole delle difficoltà che caratterizzano il momento storico che stiamo attraversando, ma ho altrettanto presenti le potenzialità e le eccellenze del nostro territorio”.

“Intendo rendere da subito incisivo il mio operato concentrandomi su molteplici aspetti che riguardano il commercio, il turismo, l'ambiente e l’agricoltura. Già nei prossimi giorni lavorerò alla costituzione della nuova governance del centro commerciale naturale, studiando l’applicazione anche di nuove forme di collaborazione tra soggetti pubblici e privati, come sperimentato con successo in alcuni progetti pilota in ambito regionale. Potremo poi concentrarci sul perfezionamento degli eventi in modo da ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta. Credo fortemente che la crescita di un territorio come il nostro debba passare dalla collaborazione diretta con gli operatori dei vari settori, quindi cercherò di coinvolgere da subito i soggetti interessati per concordare strategie comuni che vedano come unico obiettivo la valorizzazione del brand Castelfiorentino affinché diventi punto di riferimento nella zona anche in ambito turistico-ricettivo. A livello di offerta turistica sono consapevole che il nostro Comune possiede risorse uniche che però necessitano di una continua valorizzazione; mi impegnerò a portare a termine nel più breve tempo alcuni importanti lavori di ampliamento del percorso della via Francigena per poi continuare nella riscoperta dei numerosi itinerari ciclo-pedonali che caratterizzano il nostro territorio”.

“Il 2016 dovrà necessariamente essere un anno fondamentale per il rilancio di Castelfiorentino, obiettivo che non può prescindere dall’identificazione delle peculiarità del nostro territorio, una fra tutte l’agricoltura. A questo proposito, di recente è stato presentato il programma della festa della Toscana che quest’anno vedrà come tema di fondo la figura di Cosimo Ridolfi, padre dell’agricoltura italiana e figura di riferimento di livello assoluto. Sono convinto che questo possa essere un ottimo punto di partenza per avviare progetti che coinvolgano direttamente l’indirizzo agrario dell’istituto “Enriques” e che portino all’attenzione l’importanza del comparto agricolo che ritengo essere una leva di sviluppo fondamentale per la nostra economia”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca