QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 17°26° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 25 giugno 2016

Attualità domenica 20 marzo 2016 ore 06:30

Un concorso sulla nascita della Repubblica

I premiati nel 2015

E' questo il tema della rassegna 'Come vedo il 25 aprile'. E' dedicato agli studenti delle medie e delle superiori, come partecipare

CASTELFIORENTINO — Gli ideali della Resistenza, intesi come aspirazione alla democrazia, alla giustizia sociale, alla libertà. Ideali che coincisero con un mutamento istituzionale profondo, di portata epocale: la nascita della Repubblica (2 giugno 1946) di cui proprio quest’anno ricorre il 70esimo anniversario. 

E’ il tema scelto per l’ottava edizione del Concorso di idee “Come vedo il 25 aprile. Riflessioni nel 70esimo anniversario dell’avvento della Repubblica (1946-2016)”, che scade sabato 9 aprile.

Promosso dai Comuni di Castelfiorentino, Colle di Val d’Elsa Poggibonsi e San Gimignano, il concorso si rivolge a studenti delle scuole superiori, delle terze classi delle medie e giovani ANPI, e si propone di stimolare la loro creatività e le loro attitudini “attraverso una pluralità di linguaggi; da quello narrativo, a quello artistico (grafico, pittorico, multimediale, fotografico), al gastronomico”. La finalità del Concorso, che privilegia una modalità di approccio di tipo multidisciplinare, valida dunque per qualsiasi ordine di scuola (dai licei alle scuole professionali), è di stimolare la riflessione dei giovani intorno alla data-simbolo della Liberazione, il 25 aprile, che vide appunto l’Italia finalmente libera dalla dominazione nazifascista.

“La Repubblica compie quest’anno 70 anni – ha sottolineato l’assessore alla scuola, Francesca Giannì – e merita di essere ricordata. Un grande cambiamento che ebbe sicuramente origine l’8 settembre 1943 con la fuga del Re, Vittorio Emanuele III, che lasciò l’Italia priva della sua guida nel momento di maggiore necessità. Un fatto gravissimo, di cui gli italiani si ricordarono bene il 2 giugno 1946, in occasione del referendum istituzionale, quando si trovarono a decidere tra Monarchia e Repubblica. La Repubblica vinse e dall’assemblea costituente eletta in quella stessa occasione nacque in seguito la Costituzione Repubblicana”.

“Invitare i giovani a riflettere sul 25 aprile – ha aggiunto Giannì – significa appunto questo: stimolare in loro la piena consapevolezza del bene più prezioso, la libertà, affinché possano comunicarlo con il linguaggio che ritengono più appropriato. Non è necessario rimanere confinati nella storia, perché il nostro obiettivo è quello di creare un ponte tra il passato e il presente”.

Ogni partecipante (singolarmente oppure in gruppi di massimo 5 persone) ha la possibilità di presentare un’opera, scegliendo tra queste sezioni: 1) Letteraria (poesia, narrativa, …) 2) Artistica (pittura, scultura, grafica, multimediale, fotografia, …) 3) Gastronomica (ricetta, menu, cocktail, ecc. tutti accompagnati da illustrazioni e brevi descrizioni).

La consegna dei materiali, inseriti in una busta chiusa o pacco sigillato con la scritta “Concorso Come vedo il 25 Aprile”, dovrà pervenire (non fa fede il timbro postale) entro le 13 di sabato 9 aprile all’ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Castelfiorentino. 

Sono previsti i seguenti premi: 400 euro al vincitore assoluto, 150 euro ai vincitori delle singole sezioni, oltre a biglietti gratuiti di ingresso al Teatro del Popolo per la stagione 2016/2017 e, a tutti i partecipanti, un biglietto gratuito di ingresso al Museo di Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino e al Cinema “Mario Monicelli” (stagione cinematografica 2016/2017). I premi in denaro sono offerti dalla Banca di Cambiano.

La premiazione si svolgerà giovedì 21 aprile nell’Auditorium dell’Istituto superiore Enriques di Castelfiorentino. 

La scheda di iscrizione e il bando completo del concorso sono reperibili presso gli URP e i siti internet dei Comuni promotori, oltre che presso le segreterie delle singole scuole.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca