QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 19°26° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
venerdì 29 luglio 2016

Attualità lunedì 04 gennaio 2016 ore 13:30

Via dei Presepi, tutto pronto per il gran finale

Già 5 pullman pieni di visitatori. Falorni: “Una manifestazione bellissima, ormai promossa a evento rilevante per l’intera area”

CASTELFIORENTINO — Due autobus sono arrivati questa mattina da Genova. Che si aggiungono a quelli già venuti da Pisa, Cascina, Pistoia, e alle numerose delegazioni studentesche affluite da quasi tutti i comuni dell’Empolese Valdelsa. E’ già un successo La via dei Presepi, itinerario culturale e artistico che vede le vie e piazze del centro storico alto di Castelfiorentino disseminate da oltre 60 piccoli e grandi capolavori, e che si prepara al gran finale dell’Epifania (mercoledì 6 gennaio) con l’arrivo dei Re Magi e il lancio delle mongolfiere.

Migliaia di visitatori hanno infatti reso omaggio con la loro partecipazione all’evento organizzato dall’associazione All’Ombra di Membrino, che solo per quanto riguarda il presepe allestito nella Chiesa di San Filippo (già ribattezzato come “presepe meteorologico” da “Striscia la Notizia”) ha potuto contare sul registro ben 14000 presenze, a conferma di una manifestazione che ha saputo conquistarsi negli anni non solo gli apprezzamenti dei castellani ma anche di numerosi cittadini dell’Empolese Valdelsa e decine di appassionati provenienti da diverse regioni d’Italia.

Un salto di qualità che è sicuramente dovuto anche all’inserimento della manifestazione nell’itinerario regionale Terre di Presepi, una rete che riunisce quasi 300 chilometri di presepi in Toscana (la Regione stessa ne ha riconosciuto il valore concedendo il patrocinio a questa iniziativa, che vede Castelfiorentino come comune capofila) e il cui inno ufficiale (“Oggi è nato per noi”) è stato scritto proprio da un castellano doc, Stefano Mattii, uno degli infaticabili organizzatori della kermesse castellana. Un inno che ha aperto sia il Coro del 25 dicembre che la Santa Messa tenuta nella Chiesa di San Lorenzo il 2 gennaio, quest’ultima celebrata da S.E. Stefano Manetti, Vescovo di Pienza, Chiusi e Montepulciano.

“Le cose fatte con passione e amore riescono sempre alla grande – ha osservato Stefano Mattii nella pagina facebook della manifestazione. Oltre ai presepi – precisa – sono stati molto apprezzati gli eventi, come i concerti e i canti natalizi e il Presepe vivente realizzato dalla Compagnia “Passi di Luce”. Da sottolineare anche la presenza del Vescovo alla Santa Messa di sabato 2 gennaio, conclusa con la consegna degli attestati a tutti i presepisti da parte della Parrocchia. Adesso ci prepariamo al gran finale di mercoledì, con i Re Magi e il lancio delle mongolfiere”.

“Una manifestazione bellissima, sotto tutti i punti di vista – sottolinea il sindaco Alessio Falorni – perché ha contribuito a far riscoprire da molti castellani il paese alto, su cui l’Amministrazione Comunale si sta impegnando a fondo con vari progetti, ma anche perché è riuscita a diventare con il passare degli anni un evento di rilievo per l’intera area, un percorso culturale e turistico in grado di richiamare un crescente numero di visitatori, con ripercussioni degne di nota anche in termini di indotto. Un bel risultato, dunque, che ci incoraggia a proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso fin dall’inizio del nostro mandato”.

Insomma, ancora pochi giorni per l’appuntamento con il 6 gennaio, quando al termine della caccia al tesoro inseguendo la Befana (alle 17,30) è previsto in piazza del Popolo l’arrivo dei Re Magi e il lancio delle mongolfiere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità