QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 11°17° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 26 settembre 2017

Attualità sabato 15 luglio 2017 ore 16:30

Richiedenti asilo, la situazione nell'Empolese

Dopo l'annuncio dell'arrivo di altri 20 migranti, il sindaco Spinelli fornisce alcuni numeri dell'accoglienza

FUCECCHIO — “Sul tema dei richiedenti asilo che giungono nel nostro paese ritengo fondamentale il ruolo dell’informazione”. Inizia così il sindaco Alessio Spinelli a parlare della questione sollevata dall’annunciato arrivo di 20 richiedenti asilo che sarebbero prossimamente ospitati in un immobile situato nel centro di Fucecchio.

“Occorre spiegare ai cittadini – dice Spinelli – come avvengono le assegnazioni e quali sono i soggetti titolari delle decisioni. La ripartizione nei comuni dei richiedenti asilo che arrivano in Toscana (il 7 per cento del totale nazionale) viene decisa dal Ministero dell’Interno e dalle Prefetture attraverso dei bandi che assegnano la gestione a soggetti privati che hanno i requisiti necessari. Tutto questo avviene senza concordare alcunché con i Comuni. L’amministrazione comunale viene soltanto informata e si limita a prenderne atto. Le strutture interessate dall’accoglienza non sono pubbliche ma sono nella disponibilità dei soggetti privati. Quindi i sindaci e le amministrazioni possono svolgere soltanto una funzione di controllo quando le decisioni sono già state prese. E questo compito le nostre amministrazioni lo stanno svolgendo con la massima premura tanto che, l’unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa è l’unico soggetto sul territorio nazionale ad aver sottoscritto un protocollo d’intesa per la verifica della qualità dei servizi erogati nei centri di accoglienza”. 

I dati dell’Empolese Valdelsa. Quanti sono i richiedenti asilo assegnati agli 11 comuni dell’Empolese Valdelsa e quanti sono quelli effettivamente arrivati? Secondo i dati aggiornati al mese di giugno negli 11 comuni ci sono 701 richiedenti asilo su un totale di 995 posti previsti dal bando, suddivisi così: 
Capraia e Limite 20 44
Castelfiorentino 52 100
Cerreto Guidi 40 62
Certaldo 85 92
Empoli 217 275
Fucecchio 71 135
Gambassi Terme 23 28
Montaione 37 21
Montelupo Fiorentino 44 81
Montespertoli 33 77
Vinci 79 80

A Fucecchio i 71 richiedenti protezione internazionale rappresentano lo 0,29 per cento del totale dei residenti e l’1,6 per cento del totale dei cittadini stranieri (che a Fucecchio sono circa 4 mila). La dislocazione sul territorio finora è avvenuta in maniera molto omogenea con piccoli centri collocati sia nel capoluogo (uno nel centro storico, uno in zona Ferruzza, uno in via Mistieta e uno in via Cairoli) sia nelle frazioni (San Pierino, Ponte a Cappiano, Botteghe). 

“Il timore che queste poche persone – commenta il sindaco – possano mettere a rischio la nostra identità o i nostri valori obiettivamente è del tutto infondato. Si tratta di numeri molto piccoli che possono creare criticità solo qualora si decida di concentrarli in maniera eccessiva. Ecco in questo senso condivido la preoccupazione di chi teme che mettere 20 persone in un unico alloggio nel centro, a fianco dei negozi, possa essere una scelta sbagliata. Ma credo anche che, senza entrare nel merito delle politiche di accoglienza che l’Europa e la comunità internazionale stanno portando avanti, la preoccupazione dei cittadini derivi soprattutto dal fatto che queste persone troppo spesso sono lasciate in questi centri senza alcun impegno, senza occupazioni da svolgere. Il vero ostacolo all’integrazione nella società è la crisi economica. E‘ il fatto che molti cittadini purtroppo vivono in condizioni difficili proprio come i migranti. Se la situazione economica e occupazionale del nostro paese fosse migliore e queste persone che arrivano da paesi lontani fossero inserite in percorsi di occupazione sociale anche la loro presenza nelle nostre città sarebbe sicuramente meno appariscente. A Fucecchio è quello che ci stiamo sforzando di fare con impegno e attraverso la collaborazione con il mondo del volontariato e della scuola”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Sport

Attualità