QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 25 novembre 2017

Attualità venerdì 20 gennaio 2017 ore 15:26

Cinema e teatro per non dimenticare la Shoah

Anne Frank

In programma per il giorno della memoria spettacoli teatrali, proiezioni e incontri con gli studenti. Gli eventi organizzati da Comune e associazioni

EMPOLI — Spettacoli teatrali, incontri nelle scuole, proiezioni di film, una serata dedicata allo sportivo Gino Bartali, insignito del riconoscimento di Giusto fra gli uomini,  e una dedicata ad Anne Frank. Sono queste le iniziative messe in campo dal Comune in tandem con le associazioni per non dimenticare la Shoah in vista della giornata della Memoria, che ricorre il prossimo 27 gennaio. In quel giorno del 1945 l'esercito sovietico liberò il  lager di Auschwitz, dove morirono oltre un milione di persone.

Gli eventi, che si svolgeranno tra il 24 gennaio e il 17 febbraio, sono organizzati dal Comune in stretta collaborazione con Aned, Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti, la biblioteca comunale Renato Fucini, PromoCultura, Giallo Mare Minimal Teatro, Asev e la Società italiana di storia dello sport.

"L'amministrazione comunale di Empoli da ormai 20 anni – spiega l’assessore alla Memoria Eleonora Caponi – grazie al progetto Investire in democrazia propone alla cittadinanza, con la storica collaborazione dell'Aned di Empoli, iniziative di riflessione e di formazione che, partendo dall'origine e dalla storia della Shoa e della deportazione politica, arrivino a stimolare una riflessione sull'oggi e sull'attualità di quei fatti che apparentemente sembrano lontani ed irripetibili".

Martedì 24 gennaio Giallo Mare Minimal Teatro, rappresentato da Valentina Taddei propone due appuntamenti con lo spettacolo Viaggio ad Auschwitz a/r. Alle 10, allo Shalom, spettacolo per gli alunni delle scuole, poi alle 21, anticipato da un apericena alle 20, replica per tutti al Minimal Teatro di via Veronese. Lo spettacolo rientra nella rassegna Teatro contemporaneo.

Il cinema La Perla di Empoli, con PromoCultura, rappresentata da Merj Bigazzi e Cristina Bartoli, dedica alla Giornata della Memoria una selezione di film sul tema della memoria rivolta alle scuole dei diversi ordini scolastici. Nella serata di mercoledì 25 gennaio proiezione aperta alla cittadinanza, nelle mattine di giovedì 26 e venerdì 27 eventi per le scuole. I film proposti sono La verità negata e Il pianista.

In mezzo a tanta crudeltà, durante l’Olocausto, ci fu anche chi si adoperò con coraggio e sprezzo del pericolo per salvare gli ebrei alla deportazione. Fra questi, il Comune di Empoli ha deciso di celebrare Gino Bartali, che fra il 1943 e il 1944, mentre l'Italia era spaccata in due fra l'occupazione nazista e l'avanzata degli Alleati, trasportava documenti falsi nella canna della bicicletta in un programma di aiuto orchestrato dal rabbino e dall'arcivescovo di Firenze. Per questa eroica e tacita impresa, rimasta ignota fino alla morte del grande ciclista, Bartali è stato dichiarato 'Giusto tra le nazioni' dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime della Shoah.

Alle 21 del 27 gennaio, al Cenacolo degli Agostiniani, interverranno Giancarlo Brocci, autore di "Bartali, il mito oscurato" e, a più mani, di "Gino Bartali, 100 anni di leggenda", e ideatore e patron dell'Eroica, la corsa sulle strade bianche senesi, che coniuga sport e storia, e Andrea Bresci, amico del grande campione e padre del Museo Gino Bartali, recentemente rilevato dal Comune di Firenze. L’evento, a ingresso libero, è organizzato in collaborazione con Asev e Società Italiana di Storia dello Sport.

Il 17 febbraio alle 18 al Cenacolo degli Agostiniani, Il diario di Anne Frank: parole e voci di Annelies Marie Frankl, caffè letterario con l'ebraista e scrittore Matteo Corradini organizzato dalla biblioteca comunale. In questo caso, l'opportunità è data dall'ascolto delle parole e dall'approfondimento della vita di Annelies Marie Frank, universalmente nota come Anne Frank, simbolo assoluto della Shoah ma per certi versi personaggio poco conosciuto. Un recupero della figura di Anne Frank serve anzitutto a sfatare alcuni luoghi comuni, e dall'altro a dare un valore più profondo e concreto ad un emblema della Memoria. Attraverso la lettura, il video e la musica si ricostruisce il clima culturale e sociale del tempo e si forniscono informazioni insieme a sensazioni. Il linguaggio poetico di Anne Frank fa da filo conduttore. Le parole sono prese direttamente da documenti originali o da pubblicazioni successive. Verranno proiettate fotografie e video sostanzialmente inediti e poco noti. L’ingresso al Cenacolo è libero ma e’ gradita la prenotazione.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità