QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 13° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 20 novembre 2017

Attualità lunedì 17 luglio 2017 ore 15:17

Interventi in arrivo per fiumi e fossi

Risorse per 250mila euro derivanti da un'avanzo di bilancio destinate alla prevenzione del rischio idrico lungo i 47 corsi d'acqua del territorio

MONTELUPO — In linea con alcuni interventi già effettuati nel 2016, anche quest'anno l'amministazione si sta preoccupando dell'assetto idrico del territorio. 

In particolare, i tecnici comunali hanno effettuato una mappatura dettagliata dei vari rii e fossi, anche attraverso rilievi tridimensionali, poi confrontati con quanto riportato nei documenti del catasto Leopoldino. Questo perché, anche se il Comune non ha competenze idrauliche, in molti casi i corsi d’acqua minori si inseriscono nel contesto urbano: un esempio è il rio Schifanoia, oggi in buona parte interrato e causa di ripetuti allagamenti e disagi.

Su alcune situazioni, come Rio dei Bottai, è intervenuto il Consorzio di bonifica, mentre in altri casi interverrà il Comune con opere di manutenzione straordinaria. Interventi che richiederanno un lavoro di progettazione accurato perché situati al confine fra la zona rurale e la zona urbana, come lungo il rio delle Chiusure a Samminiatello, lungo il rio Schifanoia a monte dell’abitato di Montelupo e in corrispondenza del parcheggio scambiatore della stazione e la zona di Poggio alle Donne.

In tutti e tre i casi saranno sistemati i tratti a monte delle zone tombate e sarà migliorato il passaggio fra i tratti a cielo aperto e le fognature. Inoltre, in zona Poggio alle Donne sarà sistemata anche la strada vicinale.

"Sempre più spesso - ha commentato il sindaco Paolo Masetti - le piogge hanno carattere temporalesco e in pochi minuti possono cadere anche molti millimetri di acqua; ciò può comportare allagamenti anche importanti.
L’unico modo che abbiamo per mitigare il rischio idraulico è quello di agire sui piccoli corsi d’acqua e in particolare su quelli che sono stati interrarti. I lavori di manutenzione straordinaria per cui abbiamo stanziato 250mila euro hanno questo scopo. Non solo, grazie allo studio preliminare effettuato, oggi siamo a conoscenza della situazione del reticolo idraulico minore del nostro comune, consapevoli di quanto la prevenzione sia strategica".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità