QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 22°25° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 25 agosto 2016

Attualità martedì 16 febbraio 2016 ore 07:00

Montelupo s'illumina di meno

Il Comune ha aderito all'iniziativa per abbattere i consumi energetici. Venerdì 19 febbraio luci spente alla Prioria di San Lorenzo

MONTELUPO — Prioria di San Lorenzo completamente al buio per un giorno. Questo il gesto simbolico con il quale il Comune ha deciso di aderire all’iniziativa M’illumino di meno venerdì 19 febbraio, promossa da ormai diversi anni dalla trasmissione di Radio 2 Caterpillar.

In realtà però, l’attenzione dell’amministrazione all’efficientamento energetico va avanti dal 2012 e per 365 giorni l’anno attraverso interventi sull’illuminazione pubblica per abbattere i consumi energetici, acquisto di biciclette elettriche in dotazione al personale dell’ente e realizzazione di centraline pubbliche per ricaricare i veicoli elettrici, sviluppo di una rete di piste ciclabili.

Nel 2012 a Montelupo prese avvio un’attività di riorganizzazione di tutto il sistema di illuminazione pubblica. Il progetto è iniziato con un controllo e con la numerazione di tutti i punti luce del territorio. Ciò ha permesso di controllare in remoto attraverso un computer il 20% tutta le rete. Dopo di che sono stati effettuati interventi in diverse aree che hanno previsto la sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con quelli a basso consumo, utilizzo di orologi astronomici per accensione spegnimento. I primi lavori sono stati effettuati nella zona industriale de Le Pratella, sono seguiti interventi nelle frazioni di Erta e Fibbiana e nel mese di marzo partiranno i lavori nelle zone di Graziani e Turbone. L’intervento che inizierà nelle prossime settimane prevede la riorganizzazione delle linee, la sostituzione dei vecchi punti luce con altri a risparmio energetico e l’inserimento anche di nuovi lampioni.

Un’operazione che ha portato al Comune un risparmio energetico del 30 per cento nel 2015, una riduzione dei consumi da 2.000.000 kw/h a 1.400.000 kw/h, un abbattimento dei costi annui per l’energia elettrica di 100.000 euro, un abbattimento di anidride carbonica nell’aria di 215 tonnellate nel solo 2015.

E ancora centraline alimentate a pannelli solari nella zona industriale a disposizione dei cittadini per ricaricare i mezzi elettrici, biciclette elettriche a servizio del personale comunale e fra poche settimane sarà inaugurata la pista ciclabile che collega il centro abitato di Montelupo alla frazione di Camaioni.

"Far scomparire, in accordo con la parrocchia, il simbolo della città nella notte di venerdì dal cielo di Montelupo, è un segnale forte che rappresenta il costante impegno della nostra comunità al risparmio energetico e alla mobilità sostenibile- ha dichiarato l'assessore all’ambiente e ai lavori pubblici Lorenzo Nesi -. Invito gli insegnanti a spiegare questo gesto ai propri alunni, e i bambini stessi a indicare venerdì ai loro cari il castello "scomparso nel buio" raccontando loro il perché. Illuminare la città in maniera più intelligente e utilizzare meno i mezzi a motore, attenua il costo ambientale del nostro vivere, abbatte l'inquinamento dell'aria e quello luminoso. È importante che tutti i cittadini siano coinvolti e che comprendano come in questo modo andiamo ad agire per il bene della collettività".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità