QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 10°26° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 26 settembre 2016

Attualità giovedì 10 marzo 2016 ore 09:00

La musica come cura e strumento di coesione

Lo insegna un corso di formazione professionale per operatori socio-sanitari finanziato dalla CE e patrocinato dal Comune. Il bando scade il 31 marzo

MONTESPERTOLI — Il programma si chiama Music and Resilience e ha come obiettivo la promozione della musica come risorsa sanitaria (musicoterapia) e come strumento di coesione, intervento e trasformazione (musica di comunità) all'interno di contesti di forte deprivazione sociale e disparità politica come i campi profughi. Questo insegna il corso di formazione professionale per operatori socio-sanitari finanziato dalla Comunità Europea e patrocinato dal Comune, con la collaborazione dell'associazione di promozione sociale di Montespertoli Prima Materia, impegnata dal 2012 nello sviluppo di un progetto di cooperazione internazionale rivolto ai rifugiati palestinesi e siriani in Libano.

La dottoressa Deborah Parker, coordinatrice del progetto finanziato dalla Regione Toscana nel periodo 2013-2015, sta presentando ad Amman (Giordania) i risultati dell'iniziativa in occasione della settima conferenza del Lancet Palestinian Health Alliance. Accanto a lei la dottoressa Liliane Younes, coordinatrice dei centri di salute mentale gestiti dal partner palestinese in Libano NISCVT “Beit Atfal Assomoud”.

Il progetto di cooperazione ha recentemente costituito la base per la realizzazione di un percorso di formazione finanziato dalla Comunità Europea attraverso il programma Erasmus Plus. Il progetto MARS - Music and Resilience Support è coordinato da International Music Council (partner ufficiale UNESCO) e sostenuto da un partenariato di eccellenze europee nel campo della musica in contesto clinico e didattico.

Il primo corso gratuito si svolgerà a partire dall'estate 2016 attraverso una formazione online, un seminario residenziale, tirocinio e supervisione. È aperto a un numero massimo di 18 studenti, residenti nei paesi partner del programma (Gran Bretagna, Francia, Spagna, Italia, Libano).

Per iscriversi è necessario compilare l'application form on line (http://www.musicandresilience.net/moodle29/mod/page/view.php?id=26).

La scadenza è fissata per il 31 marzo 2016.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca