QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 21°24° 
Domani 17°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
venerdì 26 agosto 2016

Attualità giovedì 25 febbraio 2016 ore 15:00

Gli studenti interrogano il sindaco

Un momento dell'incontro

Prosegue l'iniziativa A scuola di cittadinanza. Gli studenti della primaria di Spicchio hanno visitato il municipio e incontrato gli amministratori

VINCI — “A lezione di cittadinanza” in Comune. Dopo le lezioni teoriche a scuola sul funzionamento degli enti pubblici, da quelli locali fino agli organi dell’Unione europea, gli alunni della scuola primaria hanno fatto visita al sindaco di Vinci per toccare con mano il loro municipio.

I ragazzi di due classi quinte della scuola di Spicchio sono stati accompagnati durante la visita dall'assessore alla pubblica istruzione del Comune di Vinci, Claudia Heimes, e dall'impiegata comunale Francesca Peruzzi. Prima di tutto hanno esplorato i vari uffici del palazzo comunale e hanno avuto la possibilità di vedere con i propri occhi le mansioni degli impiegati, ai quali hanno rivolto tante domande.

Dall'ufficio turistico a quello per le relazioni con il pubblico, i ragazzi hanno avuto modo di apprendere i meccanismi alla base del funzionamento delle istituzioni. Tanti impiegati coinvolti. L’architetto del Comune ha illustrato il progetto di ristrutturazione della loro scuola che sarà attuato durante le vacanze estive.

Presente anche l’assessore Sara Iallorenzi che, invitando i ragazzi nell’ufficio degli assessori, ha evidenziato la differenza tra il ruolo dell’impiegato e quello politico dei componenti della giunta. Tanti altri spunti per fare approfondimenti e ricerche a scuola sono arrivati dal sindaco Giuseppe Torchia che ha accolto i ragazzi nel suo ufficio arredato da gonfalone, bandiere, la foto del Presidente della Repubblica, la pergamena del gemellaggio con Amboise.

“L’educazione civica non si impara solo dai libri ma anche nel diretto contatto con le istituzioni e le persone che le vivono - hanno commentato il sindaco e l’assessore alla pubblica istruzione. - Qui hanno potuto vedere che l’amministrazione pubblica è complessa e a volte molto lenta, ma il tempo serve anche per rispettare le regole e per garantire a tutti diritti e trattamento equi. Poi hanno visto che dietro il termine 'Comune' ci sono delle persone che lavorano e che cercano di trovare soluzioni per la comunità”. 

Un compito molto difficile, come hanno potuto scoprire durante la conversazione conclusiva con il sindaco avvenuta nella biblioteca Leonardiana, per l’occasione allestita come per un Consiglio comunale. Tante domande dai giovani cittadini sui vari aspetti legati alla carica del primo cittadino alle quali Torchia ha risposto con pazienza.

Come si diventa Sindaco? Come mai si è candidato a fare il Sindaco? Ha dovuto prendere decisioni difficili? Siccome il tempo non è bastato per rispondere a tutte le domande degli studenti, Torchia ha promesso di andare a trovare gli alunni a scuola e di continuare “l’intervista”. Nella prossima settimana faranno visita al municipio altre due classi di Spicchio e qualche settimana dopo gli alunni di Vinci: l’iniziativa A lezione di cittadinanza fa parte del programma dell’assessorato alla Pubblica istruzione ed è previsto per tutte le classi quinte.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità