QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 19°27° 
Domani 21°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 27 luglio 2016

Attualità martedì 19 gennaio 2016 ore 09:00

Indagine conoscitiva del patrimonio edilizio

Il Comune chiede ai cittadini di partecipare all’incontro pubblico (che si terrà a Sovigliana) organizzato per spiegare le modalità di intervento

VINCI — A Villa Reghini a Sovigliana, incontro pubblico per illustrare l'indagine conoscitiva indetta dal Comune di Vinci sul patrimonio edilizio esistente all'interno del territorio urbanizzato.

Appuntamento giovedì 21 gennaio alle 18.

 L'indagine, come si legge nell'avviso pubblico indetto dal Comune, “è finalizzata alla raccolta di dati e informazioni, necessari all'Amministrazione comunale per aumentare il livello di conoscenza dell'edificato e per effettuare una valutazione combinata della qualità architettonica, delle valenze storico-testimoniali, delle caratteristiche morfo-tipologiche nonché del loro rapporto con il tessuto di riferimento rispetto alla categoria d'intervento attribuita con il Regolamento Urbanistico”.

In sostanza, si tratta di un censimento completo degli immobili presenti sul territorio comunale, che coinvolge direttamente i cittadini interessati, per creare una schedatura corretta e dettagliata degli edifici e delle loro relative pertinenze. Questo perché il Regolamento Urbanistico potrebbe aver attribuito ad alcuni edifici una categoria d’intervento, la “conservazione”, che potrebbe non rispecchiare il loro reale valore o quello del tessuto edilizio in cui sono inseriti. Per essere certi dell’esatta catalogazione degli immobili, dunque, il modo ritenuto più efficace dall'Amministrazione comunale è il coinvolgimento dei residenti, attraverso l'avviso pubblico. I cittadini dovranno compilare una scheda di rilievo, corredata da idonea documentazione, che servirà per valutare l'eventuale corretta categoria d'intervento attribuita agli immobili dal Regolamento Urbanistico. Il proprietario dell'immobile, qualora ritenga che la categoria d'intervento non sia coerente con le valutazioni effettuate in fase di redazione dell'atto, è invitato a compilare e inviare la specifica scheda base di rilevazione del patrimonio edilizio esistente predisposta dal Servizio Urbanistica e Edilizia Privata. 

“Con questo censimento - spiega il sindaco Giuseppe Torchia - vogliamo garantire la corretta valutazione degli interventi da predisporre a tutela del nostro patrimonio edilizio. L'incontro di giovedì è stato organizzato per spiegare e chiarire ai cittadini le modalità di compilazione e presentazione delle schede. Sulla base della documentazione pervenuta dai cittadini, l'Amministrazione valuterà se ci saranno o meno le condizioni per avviare un procedimento di variante al Regolamento Urbanistico”.

I soggetti che intendono partecipare all’indagine, sono invitati a presentare apposita richiesta redatta attraverso la scheda scaricabile dal portale web del Comune, debitamente sottoscritta, allegando la documentazione obbligatoria richiesta oltre ad un documento d’identità in corso di validità. La richiesta dovrà pervenire per raccomandata A.R. oppure consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Vinci con sede in Via R. Fucini, 7/a - 50059 - Vinci, oppure presso la sede distaccata di Via C. Battisti, 74 - Spicchio/Sovigliana, entro il giorno il 31 marzo. La richiesta potrà anche essere inoltrata a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo comune.vinci@postacert.toscana.it.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità