QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 18° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 23 settembre 2017

Attualità venerdì 08 settembre 2017 ore 12:00

Invenzioni di Leonardo al Festival della robotica

I modelli del museo leonardiano di Vinci saranno esposti al Fortilizio della Cittadella di Pisa fino al 13 settembre

VINCI — Quando si parla di automazione, il pensiero corre indiscutibilmente a Leonardo da Vinci e alle macchine che il grande artista e scienziato seppe immaginare e progettare, in un sorprendente connubio di sogno e invenzione. Dalle macchine volanti, ispirate dal sogno leonardiano di volare, alle macchine da lavoro, pensate per le esigenze produttive dell'epoca, il contributo tecnologico di Leonardo da Vinci si distingue per l'approccio innovativo e l'ideazione di soluzioni avveneristiche in cui si sono intravisti spesso i podromi delle macchine moderne. 

La mostra Leonardo da Vinci tra sogno e invenzione, curata dal Museo Leonardiano di Vinci e visitabile nei giorni 8 e 13 settembre al Fortilizio della Cittadella di Pisa nell'ambito del Festival internazionale della Robotica, presenta l'attività di Leonardo inventore, scienziato e ingegnere attraverso quattro ambiti fondamentali nell'opera leonardiana: “Leonardo e il volo”, la ricerca visionaria che lo appassionò per tutta la vita nell'intento di vincere la sfida dell'uomo contro l'aria; “Le macchine da lavoro” che documentano l'obiettivo di Leonardo di velocizzare e automatizzare il più possibile i cicli produttivi della sua epoca; “Leonardo e l'acqua”, l'elemento che fu oggetto di studi leonardiani di natura diversa, tra i quali i celebri progetti relativi al corso del fiume Arno; “Gli elementi macchinali”, i componenti delle macchine alle quali Leonardo guarda come “organismi” con un metodo di studio, assolutamente innovativo, proprio dell'anatomia. 

“Poter partecipare da protagonisti al Festival della Robotica di Pisa, un evento che presenta le eccellenze di carattere nazionale, costituisce per noi una grande opportunità e un grande riconoscimento dal punto di vista scientifico - ha affermato l'assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Vinci, Paolo Santini - Ricordo il protocollo d'intesa firmato con il Comune di Pontedera e la partecipazione della scuola superiore Sant'Anna di Pisa, istituto di biorobotica, qualche mese fa, sui temi dello sviluppo tecnologico e della valorizzazione dell'opera di Leonardo scienziato e tecnologo declinata sui temi attuali. Nei prossimi mesi metteremo in campo altre iniziative di collaborazione del Museo Leonardiano con queste realtà importanti nel campo della ricerca scientifica. Intanto, questo è un bel modo di iniziare concretamente una straordinaria collaborazione”. 

I modelli e gli exhibit presentati in mostra appartengono al Museo Leonardiano che nelle sedi della Palazzina Uzielli e del Castello dei Conti Guidi a Vinci presenta la più antica collezione di modelli interamente dedicata all'opera di Leonardo scienziato, tecnologo e ingegnere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità