QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 19°29° 
Domani 18°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 30 luglio 2016

Attualità venerdì 26 febbraio 2016 ore 11:45

Partono le indagini sulle scuole

Le indagini individueranno le zone d'intervento

Il Comune ha presentato richieste di contributo per indagini diagnostiche tra cui le verifiche non strutturali alla scuola primaria e secondaria

VINCI — Il Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca ha pubblicato un bando per il finanziamento in favore di enti locali di indagini diagnostiche dei solai degli edifici scolastici, stanziati e previsti dalla Legge “La Buona Scuola”.

Il Comune di Vinci ha presentato varie richieste di contributo per indagini diagnostiche tra cui le verifiche non strutturali presso la scuola primaria e secondaria di primo grado di Vinci. 

Tali indagini, finanziate con i contributi del Ministero, sono state affidate alla società Sicuring di Firenze e hanno permesso di individuare all'interno della scuola alcune porzioni di soffitto, presso i servizi igienici e presso alcune aule, da risistemare per evitare nei prossimi anni possibili distaccamenti di intonaco.

“Ribadiamo l'importanza di effettuare tali indagini e interventi per rendere le scuole il più sicure possibili - affermano l’assessore ai Lavori Pubblici, Daniele Vanni, e l’assessore alla Scuola, Claudia Heimes - Il nostro obiettivo per i prossimi anni è stanziare risorse importanti per un piano di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Saranno importanti i lavori di adeguamento alla normative più recenti e i lavori di riqualificazione con tempi il più possibile precisi per la loro realizzazione".

"Piani e progetti saranno elaborati da personale qualificato all'interno dell'Amministrazione comunale dedicato a questo obiettivo in modo da avere progetti realizzabili e pronti, qualora si presentassero altre occasioni anche per finanziamenti statali e regionali da aggiungere alle risorse proprie già previste nei piani pluriennali. Con questo obiettivo puntiamo ad avere nei prossimi anni edifici scolastici rinnovati dal punto di vista funzionale, strutturale ed estetico.”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità