QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi -2°6° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
venerdì 09 dicembre 2016

Attualità domenica 31 gennaio 2016 ore 08:00

Tornano i grandi carri di Spicchio e Sovigliana

Tre domeniche con Re Carnevale all’insegna della festa e del divertimento. Gran finale il 14 febbraio con i fuochi d’artificio

VINCI — Una tradizione ormai consolidata grazie all'enorme successo conseguito negli anni. Ritorna domenica 31 gennaio il Carnevale di Spicchio e Sovigliana - organizzato dal Comitato Carnevale Sulle Due Rive con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Vinci - con i suoi carri, le maschere e i fuochi d'artificio. Uno spettacolo da non perdere, l'inizio è fissato per le 14, che si ripeterà anche le domeniche del 7 e del 14 febbraio, sempre alle 14 e sempre su viale Togliatti, dove quest'anno sfileranno 10 carri, costruiti grazie alla partecipazione di fabbri, falegnami, pittori, elettricisti e non solo, che mettono a disposizione il proprio tempo libero per realizzare tutte le fantasie del carnevale. 

Ci sarà il Castello, il Cavallo di Troia, Pinocchio, la nave, la discoteca, il treno, il trenino, la slitta, i supereroi e la candy house di Hello Kitty. Di contorno alla sfilata, aprirà anche il mercatino dell'agroalimentare e dell'artigianato, in viale Togliatti e nel Giardino della Costituzione, organizzato e coordinato dallo stesso Comitato, e poi tante giostre per i bambini.

Infine, domenica 14 febbraio dalle 18.30 su ponte De Gasperi è previsto sulle rive dell'Arno il tradizionale falò del Re Carnevale e lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d'artificio. Il Carnevale di Spicchio e Sovigliana, divenuto ormai famoso per i carri di notevoli dimensioni, viene chiamato anche “Carnevale delle famiglie”, perché è l'unico carnevale in cui le famiglie si divertono senza pagare un biglietto d'ingresso e tutti, grandi e piccoli, possono salire sui carri. Una formula collaudata che lo rende uno dei carnevali più partecipati e coinvolgenti della Toscana. 

Tutto questo grazie all'impegno del Comitato che, dal 1993 (anno di costituzione) con passione, ha permesso alla manifestazione di crescere e migliorare col passare degli anni.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità