QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 25° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 25 settembre 2016

Politica giovedì 24 marzo 2016 ore 14:00

"Le prime unioni civili a giugno"

Monica Cirinnà

La senatrice del Pd Cirinnà sarà ospite insieme alla collega Cantini a due appuntamenti organizzati dalla sezione Empolese Valdelsa

EMPOLI — Monica Cirinnà protagonista indiscussa della vita politica degli ultimi mesi sarà ospite del Pd Empolese Valdelsa giovedì 31 marzo. Parteciperà a due iniziative, la prima alle 18 alla saletta di via II giugno con la senatrice Laura Cantini, la seconda la sera alle 21.30 al circolo Arci di Ponte a Elsa, insieme ancora a Cantini e al sindaco di Empoli Brenda Barnini. A coordinare la serata sarà Alessio Mantellassi.

Al centro dei dibattiti la stagione di diritti e riforme promossa dal governo Renzi. Un’occasione preziosa per confrontarsi con la senatrice Cirinnà che tanto si è spesa per l’approvazione della legge che regolamenta le unioni civili.

"E' passata qualche settimana dal voto del Senato sulle unioni civili - ha scritto la senatrice Cirinnà nel suo blog - e trovo ora il tempo di fare il punto sui pensieri e sulle emozioni di questo periodo. Sono stati giorni nei quali ho avuto il tempo di leggere i tanti messaggi che ho ricevuto. Di chi ha espresso felicità perché sente che la legge aprirà nuove solidità e sicurezze alla propria vita affettiva e familiare, ma anche di coloro che mi hanno comunicato le loro critiche, disappunto e delusione. Oltre a qualche messaggio di attacco, se non d'insulto. Ho letto tante testimonianze che mi hanno fortemente emozionato, vedere che una legge sulla quale ho lavorato tanto intensamente per 2 anni ha degli effetti così concreti nella vita di tante coppie continua a colpirmi nel profondo. Così come ho avuto modo di riflettere sugli argomenti di chi si è professato deluso perché non sono stati raggiunti tutti i risultati prefissati. Anche io, l'ho detto chiaramente nel mio intervento in Aula, ho sofferto perché il testo non contiene anche l'adozione coparentale (stepchild adoption), ma a mente più fredda, ho ritenuto preminente raggiungere il risultato storico del riconoscimento di tutti i diritti a cittadini, coppie e famiglie, fino ad ora dimenticati dalle nostre leggi". 

"Anche sulla tutela della continuità affettiva dei minori - ha concluso - credo che, pur nell'esigenza di trovare una soluzione che portasse in porto la legge, sia stato un bene specificare nel testo, al punto 20, la possibilità per i giudici di proseguire nell'applicazione di quanto previsto e consentito nella normativa vigente in materia di adozioni. La cronaca di questi giorni, a iniziare dalla sentenza di ieri del tribunale dei Minori di Roma, ci dice che c'è stata equità e lungimiranza. Sono sempre più convinta che questa sia una buona legge e che grazie all'impegno del governo che ha messo la fiducia al Senato e che ha già fatto sapere che il testo è blindato alla Camera, a breve sarà approvata definitivamente. Sono certa che prima dell'estate verranno celebrate le prime unioni civili, davanti ai sindaci".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità