QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 21° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 26 maggio 2016

Attualità martedì 01 marzo 2016 ore 11:00

Nuova scuola Pascoli, aggiudicato l'appalto

Lavori assegnati provvisoriamente alla ditta Cipet di Prato coi criteri dell’offerta economicamente più vantaggiosa. In estate apre il cantiere

EMPOLI — Buste aperte, appalto affidato. Si è infatti conclusa ieri pomeriggio la procedura di gara per l’affidamento dei lavori della nuova scuola dell'infanzia Giovanni Pascoli che ha visto affidare l'appalto provvisoriamente alla ditta Cipet di Prato, coi criteri dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Una nuova scuola, demolita e ricostruita da zero per farla diventare un edificio "green", in parte autosufficiente a livello energetico, con grandi aule pensate per ospitare il modello didattico del "Senza Zaino" e con spazi più ampi e ambiente pensati per l’attività didattica. Un edificio scolastico che disporrà degli standard massimi di bioedilizia: produzione di energia e bassa dispersione di calore, recupero delle acque piovane, resistenza al rumore ottimale.

Questo il progetto della nuova scuola, il cui cantiere dovrebbe partire in estate.

Le ditte che hanno partecipato alla gara erano inizialmente 19, anche dopo la valutazione dei criteri amministrativi, scese a 17 dopo l’esame della proposta tecnica fatto dalla commissione giudicante.

L’iter ha comportato anche la valutazione dei criteri tecnici, che sono: misure operative per la sicurezza sul cantiere; organizzazione del cantiere; attrezzature, macchinari e prodotti; riduzione dei tempi di esecuzione; migliorie progettuali relative a impianti, prestazioni energetiche, finiture e infissi esterni.

L’importo complessivo del progetto è di 4,2 milioni di euro, per il quale il Comune si è aggiudicato un finanziamento da parte del Governo Renzi, attraverso un apposito bando, di 2 milioni di euro.

Ad aggiudicarsi i lavori è stata la ditta Citep di Prato, Consorzio installatori termoidraulici pratesi. La commissione gli ha assegnato il punteggio migliore per l’offerta tecnica, il ribasso d’asta proposto ammonta al 20 per cento rispetto al costo dei lavori pari a 3 milioni e 400mila euro, risultando quindi la ditta con un punteggio complessivo più alto.

Si tratta di un’aggiudicazione definitiva senza efficacia da parte della Centrale Unica di Committenza dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa che è stazione appaltante dell’opera.

Da ora in poi ci sarà un mese per le verifiche da parte della Centrale Unica di Committenza sui requisiti della ditta vincitrice, quindi, in caso positivo, ci sarà l’aggiudicazione definitiva dei lavori che inizieranno fra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

La stima dei tempi di esecuzione dell’opera secondo il capitolato era di 600 giorni dall’inizio dei lavori.

Il nuovo edificio unificherà le sezioni della scuola dell’infanzia: 4 della Pascoli e 2 della Leopardi, liberando spazi nella scuola primaria Carducci. Prevista la realizzazione di un centro cottura a servizio di ambedue gli edifici e l’ampliamento del parcheggio per migliorare la viabilità in ingresso e in uscita di scuolabus e auto. Saranno utilizzati materiali ad alto rendimento e l’impiego di tecnologie “green” in grado di rendere l’edificio in gran parte autosufficiente sotto il profilo energetico. La superficie coperta occupata dall’edificio di nuova costruzione è di 1998 metri quadri mentre la superficie utile (compresa del piano superiore) è circa 2278 metri quadri.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità