QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 18° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 23 settembre 2017

Attualità mercoledì 13 settembre 2017 ore 13:01

Scuole al via, le linee guida del Comune

Il cantiere della nuova scuola Pascoli di Empoli

L'amministrazione comunale, in vista dell'apertura dell'anno scolastico, ha fatto il punto su alunni, dirigenti, investimenti sugli edifici, mensa

EMPOLI — Domani, venerdì 15 settembre, riaprono i battenti le scuole del territorio. In totale a Empoli per l’anno scolastico 2017/2018 sono 10.363 alunni iscritti. Dunque la popolazione studentesca che ogni giorno si sposta all'interno della città sarà ancora una volta superiore alle 10mila unità.

Partendo dalle scuole dell’infanzia sono 1.119 i bambini che indosseranno per la prima volta il grembiule; 2.267 quelli iscritti alle scuole primarie, nelle scuole secondarie di primo grado sono 1.297, 5.680 gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado. Gli alunni sono suddivisi fra scuola pubblica (9.691) e paritaria (672).

Per quanto riguarda i quasi 5700 che frequentano la scuola superiore in 3.069 sono iscritti ai Licei, 2.611 hanno scelto gli istituti Professionali. Il trend è immutato così come l’offerta didattica dei corsi.

Sono 38 gli edifici scolastici di proprietà del Comune di Empoli, fra nidi, asili, elementari e medie (le sedi degli istituti superiori sono di proprietà statale e di competenza della Città Metropolitana di Firenze).
I dati, le attività e le novità scolastiche sono state presentate dal sindaco di Empoli Brenda Barnini, insieme ai dirigenti scolastici e docenti degli istituti cittadini.

La sindaca Brenda Barnini ha acceso l’attenzione sul dibattito che sta per aprirsi sull’istituzioni di istituti comprensivi che riuniscano le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Da domani mattina al pomeriggio, a Palazzo delle Esposizioni di Empoli, si terrà infatti un primo incontro aperto alla cittadinanza, formativo per i docenti, in cui si parlerà di questo insieme ad esperti.

I dirigenti scolastici delle scuole empolesi sono i seguenti: Annarita Fasulo (Direzione Didattica 1° Circolo), Alessandro Marinelli - reggente (Direzione Didattica 2° Circolo), Barbara Zari (Direzione Didattica 3° Circolo), Grazia Mazzoni (Busoni/Vanghetti), Gaetano Flaviano (Istituto Superiore Fermi – Leonardo da Vinci), Daniela Mancini (Istituto Superiore Ferraris Brunelleschi), Tommaso Bertelli (Istituto Superiore Il Pontormo), Alessandro Marinelli (Istituto Superiore Virgilio), Padre Romeo Piroli (Calasanzio) e Maria Franca Cagliata (SS. Annunziata).

Sono costanti nel corso di tutto l’anno scolastico i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati dagli uffici di via del Papa nelle strutture scolastiche di competenza del Comune di Empoli.

La grande novità riguarda la nuova scuola Pascoli che, demolita e ricostruita da zero, sta per essere ultimata e per diventare un edificio green, in parte autosufficiente a livello energetico, con grandi aule pensate per ospitare il modello didattico del ‘Senza Zaino’ e con spazi più ampi e ambienti pensati per l’attività didattica. Un edificio scolastico che disporrà degli standard massimi di bioedilizia: produzione di energia e bassa dispersione di calore, recupero delle acque piovane, resistenza al rumore ottimale. La nuova scuola dell’infanzia è stata costruita grazie a un finanziamento da parte del Governo Renzi, attraverso un apposito bando, di 2 milioni di euro,più 2.2 milioni provenienti dalle risorse comunali. A inizio 2018 sarà nuovamente frequentata dai bambini. È stato il più grande cantiere che ha interessato un edificio scolastico negli ultimi anni.

Altra novità riguarda il rifacimento di alcuni spazi esterni: già terminata la nuova pavimentazione del giardino della primaria Collodi di Corniola; saranno interessate da lavori simili, cioè alle aree esterne, anche la scuola dell’infanzia Peter Pan, in via delle Antiche Mura, la scuola dell’infanzia di Pagnana e la scuola primaria Michelangelo a Santa Maria.

Notevoli risorse sono state investite dalla Città Metropolitana di Firenze. Impossibile non ricordare i 900mila euro per la sede di Via Cavour del Liceo Virgilio. Il solaio dello storico edificio, la facciata, gli infissi. Da un punto di vista di accessibilità è stata realizzata sulla parte più moderna dell'istituto un'ampia rampa per disabili: in questo modo si sono risolte in modo definitivo le problematiche di ingresso per i ragazzi nel complesso scolastico. E' stato ultimato anche il restauro del portone di ingresso.

Ben 11 milioni di euro, tra fondi del Patto per Firenze e quelli della Metrocittà, sono investiti per realizzare tra l'altro, il nuovo istituto scolastico in via Raffaello Sanzio e ristrutturare ai fini didattici l'ex convento delle suore giuseppine. Sempre in via Sanzio è stato realizzato, dietro al Polo scolastico, un nuovo parcheggio da 50 posti auto e circa 20 ciclomotori.

Nel frattempo il progetto 'Senza Zaino’ è arrivato al suo terzo anno. Avviato nell’anno scolastico 2015/2016 dall’amministrazione comunale di Empoli, implementato ancora nella scorsa annata, e nuovamente potenziato nell’anno che va ad iniziare. Se nella scorsa annata erano dieci le sezioni e classe coinvolte, fra infanzia e primaria, da questo anno scolastico saranno 17 le classi interessate: una sezione all’infanzia di Avane, 2 sezioni alla scuola dell’infanzia di Cortenuova, 2 sezioni alla materna di Ponzano, una sezione alla Piero della Francesca; alle scuole primarie una classe ad Avane (Galilei), tre a Cascine (Rovini) e 4 a Santa Maria (Michelangelo). 

La mensa scolastica, in accordo con le scuole, aprirà i battenti il prossimo lunedì 25 settembre. Lo scorso anno sono stati forniti oltre 50mila pasti fra nidi e centro ZeroSei, 155mila pasti ai bambini delle scuole materne, oltre 224mila a bambini delle scuole elementari e 6.880 pasti agli alunni delle scuole medie. In totale oltre 437mila pasti. Il costo totale del servizio è di circa 2,17 milioni di euro, per circa la metà coperto dalle famiglie dei bambini che usufruiscono e per il resto dalla fiscalità comunale. La tariffa per la mensa scolastica (scuola infanzia, primarie e secondaria di primo grado) varia a seconda delle fasce Isee.

Per quel che riguarda il trasporto, llo scorso anno scolastico il servizio per i bambini della scuola dell’Infanzia (148 alunni) e delle scuole Primarie (355 alunni) sono stati impiegati 10 scuolabus per 10 zone, con una percorrenza che si è attestata su una media giornaliera di 1.000 km. Il trasporto è stato usato dalle scuole anche ad attività didattiche che venivano svolte all’esterno della scuola, per la partecipazione a visite guidate, spettacoli nell’ambito delle iniziative teatrali e durante i centri estivi. La tariffa è a carico dell’utente: 142 euro per le scuole primarie (8 mesi) e 160 euro per la scuola dell’infanzia (9 mesi). Il servizio ha un costo medio annuo di circa 700mila euro. Anche in questo caso, come per la mensa, sono previste agevolazioni in base all'Isee, fino all'esenzione totale.

Per il servizio pre scuola, per le scuole primarie il contributo, a carico dei genitori, è di 55 euro da settembre a dicembre; 48 euro da gennaio a marzo; 40 euro da aprile a giugno.

Infine, il Comune di Empoli stanzia una cifra superiore al mezzo milione di euro ogni anno per sostenere l’assistenza socio-educativa in classe che si realizza per i bambini con disabilità che frequentano dal nido alla scuola secondaria di II grado. Nell'anno scolastico 2016/2017 sono state effettuate 919 ore settimanali di assistenza socio-educativa per una spesa sostenuta pari a 590mila euro. È stata garantita l'assistenza socio-educativa a 96 alunni. Per l'anno scolastico 2017/2018 le risorse a disposizione saranno 587mila euro. Le richieste di assistenza pervenute dalle scuole riguardano 97 alunni. Non si tratta dell’insegnante di sostegno ma di operatori formati per l’assistenza socio-educativa del bimbo o ragazzo disabile che viene seguito durante la sua presenza a scuola.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità