Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:36 METEO:EMPOLI16°25°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Cronaca venerdì 23 settembre 2022 ore 15:12

Citofonata e pugni in faccia, indagati due minori

Un uomo di 37 anni ha riportato la frattura di un'orbita e della mascella. Due minorenni indagati con l'accusa di aver partecipato all'aggressione



EMPOLI — Perquisizioni stamattina a Empoli nelle abitazioni di due giovani, entrambi minorenni, nell’ambito di una complessa attività di indagine relativa ad una aggressione avvenuta lo scorso 13 Settembre.

L'episodio era avvenuto in zona Carraia dove un empolese di 37 anni era stato aggredito. Secondo quanto ricostruito, circa un’ora prima sarebbe sceso in strada poiché, mentre era nella propria abitazione con la compagna e la figlia di pochi anni, alcuni ragazzi avrebbero suonato il campanello, offendendo anche con parole pesanti, la donna che si era affacciata alla finestra e fuggendo in bicicletta. Un fatto analogo sarebbe successo anche ad un suo vicino di casa. 

L’uomo avrebbe deciso di scendere e prendere l’auto per fare un giro in zona, rintracciando poco dopo dei ragazzi ai quali avrebbe scattato una foto con il proprio telefonino. Da qui si sarebbe scatenata una discussione: in particolare uno dei giovani, dicendo di avere un coltello in tasca, avrebbe preteso la consegna del telefono. Al rifiuto sarebbe stato quindi aggredito, ricevendo un pugno sull’occhio da uno dei giovani, mentre un altro avrebbe cercato invano di prendere le chiavi dell’auto per impedirne la fuga, rompendo nella circostanza anche un tergicristallo. L’empolese aggredito sarebbe riuscito tuttavia ad allontanarsi, facendo rientro verso la sua abitazione dove, soccorso da un vicino, ha chiamato la polizia. Successivamente in ospedale è stato ricoverato per la frattura di un’orbita e per quella della mascella, con una prognosi di 30 giorni.

Le successive indagini, ascoltando anche alcuni testimoni, hanno consentito agli investigatori di individuare, due giovani studenti residenti nell’empolese ed entrambi di origine straniera e di segnalarli alla procura per i minori di Firenze.

Gli agenti hanno sequestrato, nelle abitazioni dei due minori, i loro telefoni cellulari, un notebook, oltre ad un coltello a serramanico rinvenuto sotto al letto di uno dei ragazzi.

Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini preliminari e l'effettiva responsabilità dei minori indagati, in uno con la fondatezza delle ipotesi d'accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo ed eventuale processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cordoglio del Circondario Empolese Valdelsa per la scomparsa dell'imprenditore, punto di riferimento per il settore sportivo del ciclismo in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità