comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:EMPOLI14°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Morto Maradona, quando si raccontò a Kusturica: «La droga? Immaginati che giocatore sarei stato senza cocaina»

Attualità mercoledì 17 agosto 2016 ore 13:00

Grandi nomi e più giorni al Beat Festival

Foto di Lorenzo Bruchi

Da tre a cinque serate per la kermesse di fine estate al parco di Serravalle. Dal 25 al 29 agosto suoneranno Capossela, Afterhours, Bandabardò



EMPOLI — La fine dell’estate, l’inizio del divertimento al parco di Serravalle. Torna, con più giorni e più concerti, il Beat Festival.

Per la seconda edizione della kermesse musicale empolese, dal 25 al 29 agosto, sul palco di uno dei più grandi parchi urbani toscani saliranno musicisti del calibro di Vinicio Capossela, Afterhours, Il Teatro degli Orrori, Nidi d’Arac, Bandabardò, Fabrizio Pocci, Proclama e molti altri.

L'evento, che lo scorso anno ha richiamato oltre 70mila persone, ripropone appuntamenti musicali, dimostrazioni di sport e una grande carovana del gusto.

"Lo scorso anno Beat è stato un salto. Un salto nel buio che si è rivelato un successo – ha detto il sindaco Brenda Barnini -. Un momento di condivisione per gli empolesi e per migliaia di persone venute da fuori città, e non solo dalla Toscana. Per noi come amministrazione comunale è un orgoglio poter sostenere e supportare questo grandioso evento. Il Beat Festival già alla sua seconda edizione cresce nelle durata, nell'offerta musicale. Un festival più maturo, pensato per sfruttare al meglio il grande parco che lo ospita. Il nostro parco di Serravalle è grande e bello e riesce a ospitare contemporaneamente tante cose diverse tra loro dando a ciascuno lo spazio e la dignità che si merita. Cinque giorni di festa, di musica, di food. Sono sicura che tutti gli empolesi e non, torneranno e saranno protagonisti. Già al termine della prima e sorprendente edizione ci prefissammo che Beat doveva diventare come l'evento che conclude l'estate empolese e che caratterizza la nostra città. Questo è un abito che indosseremo negli anni futuri. Beat è il festival che mancava e che Empoli si merita, la mette al pari di tutte le altre grandi città toscane".

«Lo scorso anno abbiamo parlato della grandezza di questo parco - ha spiegato Umberto Bonanni, dell’associazione Beat 15 - quest’anno vogliamo sottolinearne anche la bellezza. Questo Festival vuol dare un senso di libertà, è uno spazio accessibile a tutti e con tante opportunità. Abbiamo cercato un filo conduttore anche nel cast artistico che quest’anno è molto incentrato sul rock e sul folk e si sposa benissimo con la location del parco di Serravalle. Abbiamo puntato su l'abbellimento estetico per vivere una esperienza totale di musica, di gusto, di bellezza. Stiamo lavorando perché questo diventi un appuntamento fisso negli anni, anche perché con la città e con l’amministrazione è nato un grande feeling".

La prima serata – giovedì 25 agosto – sarà ad ingresso libero ed è denominata “Taranta Night”: protagonisti i Nidi D’Arac storica band romana, di origine salentina, fondata da Alessandro Coppola (Voce) e composta da Celine Ottria (violino), Federico Leo (batteria), Edoardo Targa (basso). In apertura i pisani Eva & il Lupo, fautori di un folk d’autore molto interessante.

Venerdì 26 agosto arriva Empoli l’entusiasmante patchanka d’autore della Bandabardò. La band fiorentina, reduce da un tour europeo, è tornata a calcare i palchi dei grandi festival estivi con il loro rodato spettacolo di divertimento e musica d’autore. Dopo l’ultimo disco “L’improbabile”, la band ha pubblicato prima dell’estate il nuovo singolo “Lo Sciopero del Sole”. La Bandabardò è formata da Erriquez (Voci, chitarra acustica ritmica), Finaz (Chitarra virtuosa e solitaria, cori), Donbachi (Contrabbasso, basso), Orla (Chitarra elettrica), Nuto (Batteria) con il fondamentale ed insostituibile apporto di Ramon (Percussioni, tromba e voci) e Pacio (tastiere e Fisarmonica). In apertura Fabrizio Pocci ed il Laboratorio. Sul palco anche La Fascia del Cotone, band locale emergente che sta riscuotendo grande successo

La serata di sabato 27 agosto sarà un evento unico che vedrà insieme il rock alternativo di due band di riferimento nel panorama italiano: Afterhours e Teatro degli Orrori. La band di Manuel Agnelli ha appena pubblicato il nuovissimo album di inediti “Folfiri o Folfox”, toccante album che affronta tematiche di vita personali del fondatore e frontman della band nonché nuovo giudice di X-Factor per la prossima stagione. Il Teatro Degli Orrori continua il tour del loro ultimo disco omonimo del 2015, il quarto della band fondata da Pierpaolo Capovilla, dodici tracce che dipingono l’affresco di un’Italia allo sfacelo con disarmante ironia e sarcasmo. Tematiche forti e sociali per entrambe le band rendono lo spettacolo imperdibile. In apertura la band torinese dei Proclama.

Lunedì 29 agosto chiude la seconda edizione del Beat Festival Vinicio Capossela, cantautore, polistrumentista e scrittore italiano con dieci album in studio alle spalle tra cui l’ultimissimo “Canzoni della cupa”. 

Ma il Beat non è solo la grande musica del palco principale, ma anche l’area Jump Rock Arena che presenta una selezione di band emergenti e Dj, già a partire dal tardo pomeriggio.

La grande novità del 2016 è il Reggae Corner, un’area “One Love Beat”, dove tutti gli appassionati e non potranno ascoltare una selezione esclusiva di musica reggae nelle varie contaminazioni e sfaccettature ritmiche. L’area si trova nella parte est del parco.

Spazio poi allo street food con i food truck parcheggiati vicino al laghetto che proporranno specialità provenienti da ogni parte d’Italia e birre artigianali.

Nel grande parco cittadino, per l’intera giornata, sarà possibile partecipare a numerosi sport: dal calcio al basket, dalla danza al pattinaggio, passando per le arti marziali e la pallavolo, fino ad arrivare ai tessuti aerei e al tchoukball. Saranno circa trenta le associazioni sportive che parteciperanno alla manifestazione.

Novità assoluta l’evento di domenica 28 agosto quando la grande zona del main stage sarà affidata al progetto Beat Color Sense - 5ks che, a partire dalle 16,30 fino a mezzanotte, proporrà un percorso sensoriale di 5 km "pieni di allegria e divertimento” per un evento aperto a tutti realizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Cento Teatri.

Al Beat Festival quest’anno sarà presente anche un'Area Market con bancarelle, espositori dall’artigianato all’etnico.

Il programma completo, le info e i costi, si trovano sul sito web del Beat Festival Empoli.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità