Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:EMPOLI20°33°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ferrara, il video dei daini che scorrazzano in spiaggia tra gli ombrelloni di un lido

Sport lunedì 12 dicembre 2022 ore 14:55

Premiato lo sport toscano di alto valore sociale

Estra ha premiato le società sportive toscane che hanno risposto alla call sulle buone pratiche sociali applicate nell'ambito sportivo giovanile



FIRENZE — Premiate a Firenze le società vincitrici della Call to Action “Le Buone Notizie dello Sport” che hanno incontrato i giovani per il progetto di Estra patrocinato da Coni e Unione Stampa Sportiva Italiana.

Una giornata di riflessione sul mondo dello sport e sul ruolo che riveste per i ragazzi, il suo valore sociale e l’importanza che le associazioni sportive hanno per il territorio, le nuove generazioni e le loro famiglie.

Presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore Russell – Newton a Scandicci, sono state premiate le associazioni sportive toscane che si sono distinte in tal senso. Estra ha infatti voluto sostenere concretamente la pratica sportiva territoriale con la Call to Action “Le buone notizie dello sport”, un riconoscimento economico dedicato alle associazioni che quotidianamente si impegnano per valorizzare la funzione educativa dello sport attraverso il proprio operato, sottolineandone il ruolo di strumento di responsabilità sociale e inclusione attraverso cui attuare azioni concrete a sostegno del territorio e della vita di comunità.

Le società premiate con targa e contributo economico sono state: UPD Isolotto di Firenze per l’iniziativa “Un goal per l’inclusione”; Gruppo Sportivo Handicappati Toscana di Camaiore con il progetto “Fiore di loto”. Quattro società hanno ricevuto una menzione d’onore: ASD Costone Basket Siena, ASD Paperino San Giorgio, ASD Shoemakers Basket Monsummano Terme, ASD Volley Revolution e ASD Cerretese Pallavolo.

L’incontro moderato da Franco Vannini, si è aperto con il saluto di Annamaria Addabbo, dirigente scolastico dell’Istituto Russell-Newton “Grazie per questa opportunità, oggi ospitiamo un evento di altissimo valore educativo. Abbiamo bisogno di buone notizie, soprattutto voi ragazzi, perché siamo travolti da quelle cattive; questa è un’occasione per mettere inevidenza alcune azioni delle società sportive, fatte di persone che operano quotidianamente a favore dell’inclusione. Un’azienda energetica come Estra evidenzia l’importanza della collaborazione che ciascuno di noi deve offrire per un mondo più sostenibile”.

Saura Saccenti Responsabile Sostenibilità di Estra SpA “Il Premio ha messo in lucele capacità aggregative, i valori e la funzione sociale svolta dalle associazioni sportive dilettantistiche dei territori. I progetti inclusivi che sono stati in grado di sviluppare, hanno fatto emergere gli sforzi quotidiani di realtà che costituiscono un valore aggiunto per tanti ragazzi svantaggiati e per le loro famiglie. In Toscana abbiamo ricevuto 44 progetti su 131, direi un ottimo risultato”.

Simone Cardullo Presidente Coni Toscana, ha dichiarato “Estra ci ha permesso di evidenziare il lavoro della base soprattutto nel campo del sociale e come CONI siamo orgogliosi che anche in questa edizione i numeri della nostra Regione siano alti e di elevata qualità".

Roberto Ghiretti, CEO SG Plus, partendo dal suo secondo libro “Il futuro è oggi” ha raccontato “C’è tanta gente che crede che lo sport sia qualcosa di straordinario: è la più grande rete sociale del Paese, ma anche inostri giovani sono speciali e soprattutto sono diversi da quelli che li hanno preceduti. Ricercano rapporti sociali, non hanno timore del cambiamento perché lo vivono quotidianamente, sanno dire no, ricercano attraverso lo sport un contatto con la natura e modelli di vita sostenibili. Le società devono essere in grado dicapire questi bisogni e di saper ascoltare la Generazione Zeta, attenta alla partecipazione prima ancora che al risultato.”

Presenti anche i calciatori dell’ACF Fiorentina Riccardo Saponara e Pietro Terracciano, coinvolti tramite alcune domande sul mondo dei social. Saponara afferma che “L’approccio dei giovani verso questi strumenti(social e tecnologie) è quello giusto. I social possono essere usati bene e credo che i ragazzi di oggi lo stiano in larga misura facendo. Aiutano anche noi calciatori a restare in contatto con realtà diverse dalle nostre e per seguire esperienze di tanti sportivi che ci possono dare una mano per la crescita personale.” Anche Terracciano pensa che “I social devono essere usati con sapienza; io li ho approcciati quando ero giovane e nel mio caso sono risultati un aiuto per superare la mia timidezza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In Italia le regioni considerate a più alto rischio sono 12, in un contesto di criticità che colloca lo Stivale al quarto posto in Europa. Ecco i dati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità