QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 10°13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 14 novembre 2019

Attualità giovedì 10 ottobre 2019 ore 16:59

Subito il bando per un nuovo pediatra

L'assenza del medico specialista sta mettendo in difficoltà le famiglie di Gambassi e Montaione. I sindaci sono intervenuti, la Asl si è attivata



GAMBASSI TERME — A seguito del trasferimento della pediatra Pellegrini Filippeschi, l'Azienda Usl Toscana Centro ha provveduto a chiedere alla Regione Toscana la pubblicazione, con carattere di urgenza, di una nuova zona carente per Gambassi Terme e Montaione. Si tratta di un bando per la ricerca di un nuovo pediatra al fine di normalizzare la situazione nei prossimi mesi.

Dal 17 ottobre, hanno ricordato dalla Asl, fino al conferimento del nuovo incarico, è garantita la presenza settimanale di un pediatra consultoriale aziendale: dalle 10 alle 12 alla Casa della Salute di Gambassi Terme, dalle 12,30 alle 14.00 alla Casa della Salute di Montaione. I bambini in età vaccinale saranno convocati in nuove sedute appositamente predisposte presso le stesse sedi. 

E’ in corso la richiesta di disponibilità ai Pediatri di Famiglia dei Comuni limitrofi per svolgere attività ambulatoriale in questi due Comuni in attesa dell’arrivo del nuovo pediatra.

"Senza fare tante giornalate ma lavorando a una soluzione - aveva anticipato ieri il sindaco, Paolo Campinoti - ho personalmente contattato i vertici Asl e le parti sindacali per arrivare a una soluzione per Gambassi Terme e Montaione.  La soluzione prevede, nel periodo di esecuzione del bando per un tempo indeterminato, che si spera risolverà il problema definitivamente, una proposta per i Pediatri che potranno accettare di effettuare attività ambulatoriale, presso le due case della salute".

"Questo - ha aggiunto il primo cittadino - nell'ottica di coprire il più possibile l'orario della dottoressa Pellegrini Filippeschi. C'è ancora da affinare la proposta ma si mira ad arginare il più possibile il disagio. Una raccomandazione: manteniamo il pediatra di area, ovviamente quando lo avremo di nuovo in via definitiva, perché i numeri ci consentono di essere una meta appetibile per i medici specialistici".



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Cronaca

Attualità