QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°27° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 17 settembre 2019

Attualità giovedì 02 luglio 2015 ore 17:51

A Gino Ragionieri intitolata la nuova piazzetta

La commozione della figlia nel ricordare il padre, primo sindaco eletto del dopoguerra. Mozione votata all’unanimità in consiglio comunale



EMPOLI — Lo slargo di ingresso al centro storico sarà intitolato a Gino Ragionieri, primo sindaco "eletto" di Empoli.

Nell'ultima seduta consiliare, tra i vari punti all’ordine del giorno, è stata presentata e successivamente approvata all’unanimità dal consiglio comunale, la mozione del Pd sulla intitolazione della nuova piazzetta di accesso al centro storico, realizzata a seguito dei lavori di riqualificazione di piazza Guido Guerra.

Gino Ragionieri è stato un sindaco amato dalla popolazione e in molti è ancora vivo il suo ricordo.

Il "sindaco della Ricostruzione", Gino Ragionieri, nasce a Empoli nel 1910. Artigiano, si iscrive al Partito comunista d'Italia (PCd’I) nel 1934; nel 1938 viene condannato dal Tribunale speciale per la difesa dello Stato. Scarcerato nel 1943 alla caduta del fascismo diventa partigiano combattente e, in seguito, membro della giunta comunale provvisoria nominata dal Comitato di liberazione nazionale di Empoli. Dal 1944 è funzionario del PCD'I, poi segretario della prima sezione del partito a Empoli. Dall'aprile 1945 al 1960 ricopre la carica di sindaco della sua città natale per ben tre mandati. Fu eletto sindaco per la prima volta il 31 marzo 1946, e rieletto alle amministrative del 10 giugno 1951 e del 27 Maggio 1956, concludendo il suo mandato fino al 6 Novembre 1960, quando gli successe Mario Assirelli.

Il consigliere Alessio Mantellassi, firmatario della mozione, ha scritto: “Gino Ragionieri sia il simbolo della riscossa che compì Empoli in quegli anni per uscire dal periodo più buio della sua storia”.

Alla seduta consiliare era presente la famiglia di Gino Ragionieri, rappresentata da una delle due figlie, Fiorella, visibilmente commossa, che ha ringraziato il sindaco Brenda Barnini e tutti i membri del Consiglio Comunale, per aver voluto intitolare la nuova piazzetta al padre.

Di seguito il discorso a nome delle due figlie di Gino Ragionieri, Fiorella e Rossana, che hanno ringraziato il gruppo del Pd e i membri del consiglio comunale.

La mozione presentata dal gruppo PD e approvata dal Consiglio Comunale ci commuove profondamente. Gino Ragionieri, sindaco della ricostruzione, rimane alla guida della città per lunghi anni, con complessità diverse da quelle attuali segnata da periodi duri quando Ie rovine, i lutti, la miseria pesavano dolorosamente sulla città e richiedevano il massimo impegno per I'opera della ricostruzione. I principi che lo guidavano erano quelli degli uomini onesti, con gli interessi della comunità anche al di sopra di quelli di parte e di ogni vantaggio politico. Quando, dopa oltre quindici anni di onesta e fervida attività democratica, lascia il ruolo di primo cittadino, Empoli vanta un piano del quale ancora oggi, ci dicono, godiamo i frutti.

La nostra città, a pochi anni dalla guerra e a tempo di primato, vide ricostruito o costruito ex novo gli edifici scolastici attraverso un programma edilizio completo, e attivi tutti i corsi scolastici, dalla scuola materna alla scuola di grado superiore, ai Iicei, alla trasformazione della scuola tecnica in istituto professionale per il commercio, ai corsi per I'educazione degli adulti; mancavano soltanto i corsi universitari. Anche I'ospedale venne deliberato in questi anni, anche se inaugurato dall'amministrazione successiva.

II premio Pozzale era alla sua tredicesima edizione. Iniziative culturali come i Convegni medici per lo scienziato empolese Giuliano Vanghetti e il festival busoniano che risale al 1949 nacquero sotto la sua amministrazione, come iI progetto della nuova zona sportiva approvato dal consiglio comunale già nel giugno 1955, inclusa la previsione per la costruzione del ponte sull'Orme.

Vi siamo grate per questa volontà a dedicare la piazzetta di accesso al centro storico (realizzata in seguito ai lavori di rifacimento di Piazza Guido Guerra,) all'ex sindaco di Empoli Gino Ragionieri. Non dimenticare chi sacrificò tanti anni della propria vita per la dignità della vita degli altri, e lo fece con Iibertà, spirito democratico e costante onesta intellettuaIe. Ringraziamo sinceramente il Sindaco e tutti i membri del consiglio comunale, e un grazie particolare ad Alessio Mantellassi e al gruppo PD proponente.

Fiorella e Rossana Ragionieri.



Tag

Scissione PD, le risate di Di Pietro: "Non sapevo nulla"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Politica