QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 19°20° 
Domani 12°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 19 settembre 2019

Politica lunedì 09 novembre 2015 ore 17:15

Via libera alla convenzione su ponte Camaioni

Approvata durante l'ultimo consiglio comunale, insieme al regolamento servizi educativi, alla gestione associata del giudice di pace e altro



CAPRAIA E LIMITE — Convenzione per la manutenzione del ponte di Camaioni, regolamento per i servizi educativi della prima infanzia, gestione associata del Giudice di Pace e variazioni di Bilancio. Questi gli atti e gli argomenti passati in discussione durante l'ultimo consiglio comunale di Capraia e Limite.

Seduta in cui la maggioranza del sindaco Alessandro Giunti ha approvato le variazioni al Bilancio di Previsione 2015 redatto e approvato qualche mese fa. Inoltre, ha votato il regolamento per il funzionamento dei servizi educativi per la prima infanzia, nell'ottica di creare un'integrazione forte tra servizi educativi pubblici e privati operanti sul territorio e proporre forme di gestione degli stessi. Il nuovo quadro normativo, riguarda l'intera area Empolese-Valdelsa, che l'ha approvato nell'ambito della Conferenza per l'Istruzione, a dimostrazione di un sempre maggiore rafforzamento dell'unità tra gli undici Comuni.

E' stato poi approvato lo schema di convenzione tra i Comuni di Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino e Carmignano per la manutenzione del ponte sul fiume Arno in località Camaioni (inaugurato nel 1974), con le relative quote di partecipazione alle spese e le procedure da seguire tra gli uffici tecnici comunali in caso di interventi riguardanti le strutture, il piano viabile, le protezioni laterali, la segnaletica orizzontale e verticale e l'illuminazione pubblica. La precedente convenzione, stipulata in data 29 Ottobre 1971 (rep. 8285) tra i tre comuni sopracitati e la Provincia di Firenze, assegnava la percentuale di spesa maggiore all'Amministrazione Provinciale (66%), quota che si è dovuta redistribuire dopo il riordino e l'abolizione delle Province. Con il nuovo schema, il 40% della spesa spetterà a Carmignano ed il restante 60% sarà diviso a metà tra Capraia e Limite e Montelupo F.no.

Via libera anche per la conferma di gestione associata del nuovo ufficio accorpato del Giudice di Pace con sede in Empoli, per il quale il consiglio comunale aveva già espresso il proprio consenso in data 23 Luglio 2015, con assenso per l'assorbimento in esso del Comune di Montespertoli ed approvazione anche del nuovo ed integrato schema di Convenzione.

Agli ultimi punti, la giunta ha risposto alle interrogazioni del Gruppo Consiliare “Impegnarsi per Capraia e Limite” relative alla valorizzazione dei siti archeologici di Limite sull'Arno ed allo stato di manutenzione delle strade di Capraia e Limite e del ponte sull'Arno tra Capraia e Montelupo. Il sindaco Giunti ha spiegato che, grazie al permesso dei proprietari, andranno avanti gli scavi agli ultimi mosaici emersi dalla villa romana dell'Oratorio e le risorse, viste le competenze, saranno messe dalla Soprintendenza Archeologia della Toscana e dall'Università di Pisa. Il Comune, fornirà esclusivamente supporto ausiliario al sito. In ogni caso, per la valorizzazione, la tutela, la messa in sicurezza e la musealizzazione dell'area in cui ricade il mosaico con la scena di caccia al cinghiale, saranno investite nuove risorse, tra cui i 65mila euro stanziati dall'Ente Cassa di Risparmio di Firenze. La giunta, di pari passo, lavorerà anche per acquisire in donazione il sito archeologico etrusco di Montereggi.

Sul fronte della manutenzione ordinaria delle strade comunali, il sindaco ha risposto descrivendo l'accordo quadro in fase di approvazione, grazie al quale sarà possibile investire nei prossimi quattro anni 200mila euro, pari a 50mila euro annui. Già nel 2015, sono stati stanziati 24mila euro, a cui si aggiungono i 35mila per il rifacimento di via Gagarin, mentre per le strade provinciali, la cui delega è in capo alla Città Metropolitana di Firenze, l'amministrazione lavorerà con gli uffici competenti per risolvere le problematiche più stringenti, tra cui in primo luogo la curva di viale I.Montagni all'altezza dell'ex cantiere Arno ed il ponte tra Capraia F.na e Montelupo F.no.

Infine, il consigliere Ometto ha ritirato l'ordine del giorno “contro il bando per l'apertura di nuovi punti di gioco d'azzardo”, in attesa dell'approvazione definitiva della Legge di Stabilità.



Tag

Arresti negati per Sozzani (FI): in aula alla Camera è caos

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca