Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:EMPOLI15°30°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Chi non salta nerazzurro è...», Berlusconi affacciato in piazza Duomo salta con i tifosi

Attualità lunedì 29 gennaio 2018 ore 12:45

Dal fiume Elsa al mar Tirreno, ecco il River wild

Due imbarcazioni “bizzarre” partiranno da Castelfiorentino il 28 aprile e arriveranno il 1 maggio a Bocca d'Arno



CASTELFIORENTINO — Il Valdelsa River Trophy ha partorito una nuova creatura, si tratta del River Wild 2018, una nuova navigazione lungo il fiume Elsa che porterà due imbarcazioni “bizzarre” della Polisportiva I’Giglio di Castelfiorentino a solcare il fiume Arno per poi a spingersi fino alla foce, quando potranno scorgere l’orizzonte del mar Tirreno

Le due imbarcazioni, attualmente in fase di allestimento (le caratteristiche sono ancora rigorosamente top secret) saranno guidate ciascuna da un equipaggio di otto persone (sedici in tutto).

L’inedita spedizione durerà quattro giorni, dal 28 aprile al 1 maggio, e prevede tre pernottamenti nei campi base allestiti dalla Prociv Arci di Castelfiorentino lungo il Parco fluviale di Fucecchio (prima tappa), in quello di Pontedera (seconda tappa), e quello di Mezzana (ultima tappa) per poi arrivare martedì 1 maggio alla Lega Navale Italiana sezione di Pisa, che si trova a Bocca d’Arno.

Lungo il percorso, le imbarcazioni verranno tolte dal fiume per poi essere rimesse in acqua una volta superati determinati ostacoli o le aree più impervie (ad esempio dopo il Campo Gara di Granaiolo, a Pontedera oppure a San Giovanni alla Vena), ma potranno usufruire del supporto dei volontari della Prociv, che collaboreranno anche alla preparazione dei pasti nei campi base.

“Il “River Wild 2018” – osserva Fanny Giannecchini – si propone di far conoscere la bellezza della navigazione lungo i nostri fiumi, nonché di promuovere il Valdelsa River Trophy nei quattordici comuni che verranno interessati dal percorso, che si terrà anche quest’anno la terza domenica di giugno. Naturalmente, diamo appuntamento a tutti i castellani per la mattina di domenica 28 aprile, sotto il ponte principale dell’Elsa: la loro presenza, il loro calore o anche un semplice saluto sarà per noi tutti motivo di incoraggiamento in questa avventura”.

“E’ per noi un piacere – sottolinea il sindaco Alessio Falorni – invitare tutti i castellani a segnarsi in agenda questa data, che punta a valorizzare il territorio attraverso la riscoperta dei fiumi, delle aree a verde e dei parchi fluviali disseminati lungo l’Elsa e l’Arno. Un bel biglietto da visita anche per il Valdelsa River Trophy, le cui origini – lo ricordo – sono intimamente legate all’intraprendenza dei giovani di Castelfiorentino. Colgo l’occasione per fare i migliori auguri a i ragazzi impegnati nel River Wild 2018, che sono anche dei cari amici”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Aveva sottratto il veicolo di una gelateria di San Casciano e nel giro di ore i carabinieri di Empoli e Scandicci lo hanno rintracciato a San Miniato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità