QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 12°20° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità lunedì 16 settembre 2019 ore 08:01

Trasferimento parrocco, cittadini preoccupati

il Sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti, facendosi interprete del pensiero della comunità, interviene sul possibile trasferimento di Don Donato



CERRETO GUIDI — In merito alle ipotesi sul ventilato trasferimento di Don Donato Agostinelli, parroco di Cerreto Guidi da oltre 23 anni e cofondatore del Movimento Shalom, il Sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti, facendosi interprete del pensiero della comunità, interviene pubblicamente.

“In questi giorni sto ascoltando molte persone preoccupate per l’eventuale trasferimento di Don Donato. Non entro nel merito di decisioni che non mi competono, ma, come rappresentante civile della nostra comunità, non posso non esprimere quanto attaccamento al nostro territorio abbia manifestato Don Donato in tutti questi anni. Oltre alla presenza religiosa e spirituale, Donato è stato ed è per la nostra comunità un punto di riferimento costante e unico per tutti, dai bambini fino alle persone anziane. Non si può riassumere tutto ciò che ha fatto, dalle ristrutturazioni ai progetti, in parte ancora da concludere. Sono soprattutto i rapporti umani che sono cresciuti, le relazioni, il sapere coinvolgere tutti, di qualunque pensiero o età. Anche per questo il mio intervento vuole essere un appello che, oltre a interpretare i sentimenti di tanti cittadini, vuole sottolineare le tante cose che ancora rimangono da completare e che hanno bisogno della sua presenza. Mi auguro che Don Donato possa rimanere ancora a far parte della comunità di Cerreto Guidi nella speranza che le decisioni che devono essere prese possano tener conto di questo accorato appello!”

Da registrare anche una nota del consiglio pastorale:

"L’intera comunità di Cerreto Guidi e tutte le associazioni hanno chiesto un incontro, con il Vescovo per parlare dell’imminente trasferimento di don Donato. La comunità tutta chiede di far restare Don Donato a Cerreto Guidi per qualche altro anno al fine di concludere i progetti che sono stati avviati e per i quali l’intera comunità ha investito le proprie risorse ed energie. Questo pomeriggio Don Donato ha informato il Consiglio Pastorale che il vescovo verra' domani a parlare del lroblema. Per il momento le manifestazioni programmate saranno solo sospese.
Le Associazioni che hanno aderito sono: Le contrade, il Movimento Shalom di Cerreto Guidi, la Misericordia, la Maschera, la Pro-Loco, le Dame dell’uncinetto, la scuola di musica MMI, la corale di San Leonardo, il CCN, il Comitato Gemellaggio, ARCI, la polisportiva Basket Cerretese, la polisportiva Pallavo lo Cerretese, Real Cerretese A.S.D., il Consiglio Pastorale, Vorreiprendereiltreno, ASD Arci Cerreto Guidi."



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro