QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 15°25° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 22 ottobre 2019

Attualità lunedì 03 giugno 2019 ore 18:01

Manutenzione strade, Spinelli scrive al Met

Il rieletto sindaco alla Città metropolitana di Firenze: “Nessuna risposta certa su tempi degli interventi, serve un cambio di passo”



FUCECCHIO — A pochi giorni dalla propria rielezione alla carica di sindaco, Alessio Spinelli torna a chiedere con forza alla Città Metropolitana di Firenze una maggiore tempestività negli interventi di manutenzione sulle strade di competenza, strade provinciali e alcune strade regionali.

Lo fa attraverso una lettera nella quale chiede ai funzionari e ai rappresentanti politici dell’ente fiorentino un’attenzione maggiore per alcune situazioni che non possono essere ulteriormente trascurate sul territorio comunale di Fucecchio e un rispetto delle tempistiche nei programmi di manutenzione.

“Ho scritto – spiega Spinelli – per chiedere a chi di dovere un’assunzione di responsabilità e la presa di coscienza di una situazione che in alcuni casi non è più sostenibile. Sulle strade di competenza della Città Metropolitana ci sono problematiche evidenti a tutti coloro che le percorrono: si va da un manto bituminoso spesso rovinato a guard rail danneggiati che dovrebbero essere riparati o sostituiti. Senza contare la segnaletica stradale che necessita di manutenzione o una potatura delle piante che non viene fatta in maniera puntuale. Ho deciso di scrivere questa lettera perché dai colloqui che abbiamo avuto con gli uffici preposti non è emersa una presa di coscienza di queste criticità e non sono arrivate neppure risposte certe sui tempi degli interventi. Da anni il Comune di Fucecchio ha cercato di sopperire alle mancanze di altri enti con proprie risorse e con un impegno che va al di là dei nostri compiti, in particolare sullo sfalcio delle banchine stradali e delle rotatorie. Noi vogliamo che gli accessi alla nostra città si presentino sempre in condizioni decorose ma non possiamo continuare a sostituirsi agli altri all’infinito: è arrivato il momento che chi ha competenza su queste strade si faccia carico dei lavori necessari ad un corretto mantenimento delle infrastrutture. Con questo mio intervento voglio invitare anche gli altri sindaci dell’area metropolitana a una riflessione sull’importanza di questa tematica”. 



Tag

«L'abbraccio», la storia mai raccontata del giudice Saetta e del figlio uccisi dalla mafia diventa un film

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Attualità