QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 12° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 17 novembre 2018

Attualità venerdì 09 novembre 2018 ore 08:52

Consumo del suolo, nuove case a Ponte a Elsa

Un soggetto privato ha proposto al Comune di costruire quattro edifici dove ora c'è un terreno agricolo abbandonato, in via XXV Aprile



EMPOLI — Nel prossimo consiglio comunale sarà presa in esame l’adozione di un nuovo Piano Urbanistico Attuativo (PUA) presentato agli uffici del Comune di Empoli da un soggetto privato, pronto a investire in un’area di Ponte a Elsa.

Su questo progetto l’amministrazione comunale ha avviato, come da normativa, un percorso che porterà al passaggio istituzionale in Consiglio. Non occorrono varianti al Regolamento Urbanistico Comunale in quanto la proposta della società costruttrice è ad esso conforme, ovvero l'area è già classificata come edificabile.

Di cosa si tratta? Il Piano Urbanistico Attuativo (Scheda Norma 9.1 del Regolamento Urbanistico) prevede la costruzione di un complesso immobiliare nella frazione di Ponte a Elsa. In particolare l’area, in totale poco più di 10.000 mq, si trova a due passi dalla Strada Senese Romana, con accesso da via XXV Aprile, al margine sud di una zona residenziale privata, di cui è il naturale completamento. L’area privata, in gran parte coltivata a vigneto, ha perso di fatto i connotati di area agricola in conseguenza dell’abbandono di questa attività da parte dei precedenti proprietari.

"Con quest’intervento - assicurano dal Comune - la zona sarà riqualificata grazie un 'riordino' degli spazi urbani. La proposta prevede di realizzare quattro edifici che saranno organizzati su tre piani fuori terra e sottotetto, con garage al piano interrato. Ognuno dei quattro edifici sarà dotato di adeguati parcheggi, raggiungibili dalla viabilità pubblica. Complessivamente l’intervento prevede la realizzazione di 36 alloggi per circa 116 persone. Sarà reso graduale il passaggio dallo spazio del costruito a quello aperto della campagna, collocando alcuni giardini privati a servizio delle abitazioni poste al piano terra. La proposta prevede anche la cessione di una quota di un lotto da 305 mq per finalità di “housing sociale”, pari al 10% dell’area edificabile (3.055 mq)".

Inoltre, "un marciapiede privato di uso esclusivo dei lotti permetterà poi la manutenzione delle siepi poste al margine della zona agricola limitrofa. Una vera coltre d’alberi proteggerà l’abitato dalla circolazione veicolare della provinciale mentre un parcheggio in linea, integrato con un'aiuola alberata proteggerà il nuovo complesso edilizio dal traffico veicolare che interesserà il completamento di via XXV Aprile. La viabilità all’interno della nuova area sarà costituita da una strada a doppio senso di marcia, con marciapiedi su ambo i lati. La strada termina in una piazza che funge da spazio di manovra e da parcheggio".

Non mancherà, infine, un’area a verde pubblico (2.813 mq), che sarà attrezzata con spazi ricreativi e di gioco, con panchine rivolte, dove possibile, verso lo spazio aperto della campagna.

Nella prospettiva di sottoporre il piano urbanistico all’attenzione del Consiglio Comunale e in un’ottica partecipativa, il Garante dell’Informazione e della Partecipazione del Comune ha già pubblicato il progetto sul sito del Comune in modo che venissero presentate eventuali contributi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca