QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°28° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 17 agosto 2019

Attualità domenica 21 luglio 2019 ore 09:30

Il ricordo dei 29 empolesi uccisi per rappresaglia

24 Luglio 1944, settantacinque anni fa 29 empolesi fucilati per rappresaglia. deposizione della corona e“Tutti in piedi” concerto all’improvviso



EMPOLI — Settantacinque anni sono passati da quel tragico episodio che ferì profondamente la storia della comunità empolese – era il 24 luglio 1944 – quando ventinove concittadini furono fucilati per rappresaglia dalle truppe naziste. Per ricordarli, mercoledì 24 luglio 2019, si svolgeranno le celebrazioni commemorative a cui seguirà, in serata, la terza edizione di “Tutti in piedi!”, un omaggio alla loro Memoria cantando e suonando insieme. Uno dei più suggestivi eventi del Luglio Empolese.

PROGRAMMA – Alle 10 di mercoledì 24 luglio nella Collegiata di Sant’Andrea, in piazza Farinata degli Uberti, si celebrerà la santa messa a suffragio dei caduti. Presente il sindaco Brenda Barnini, altri membri della giunta comunale, e Alessio Mantellassi, presidente del Consiglio Comunale con delega alla cultura della memoria.

Dopo la santa messa e dopo il percorso del corteo sarà deposta la corona alla lapide-ricordo in piazza XXIV Luglio.

In serata le celebrazioni proseguiranno alle 21.30 con il concerto all’improvviso intitolato “Tutti in piedi”: una chiamata alle armi della musica e del canto ‘tutti insieme e tutti in piedi’ per ricordare e tracciare un ponte tra passato presente e futuro.

La performance sarà insieme un atto di partecipazione, di memoria storica e di riconoscimento per quelle persone che hanno dato la vita per noi, per quello che siamo adesso. Una memoria da difendere con le armi della musica e del canto, un modo etico di dire no alla guerra e ai totalitarismi, ma anche al terrorismo e ai fanatismi. Non importa essere professionisti della musica, si tratta di fare testimonianza e di esserci: per resistere ed esistere.

Un’idea lanciata tre anni fa dal Comune di Empoli e da Giallo Mare Minimal Teatro, pensando alla musica come arma per dire no alla guerra e al terrorismo e per rendere ancora omaggio ai quei cittadini empolesi che persero la vita sotto i fucili nazisti.

TUTTI IN PIEDI - L’appuntamento è per mercoledì 24 luglio alle 21.30 in Piazza XXIV Luglio, per ricordare, raccontare e cantare. Saranno distribuiti i testi e gli spartiti – e con la partecipazione della Banda, dell’Orchestra e del Coro del CAM, del Mirincoro e della Corale Santa Cecilia - tutti insieme, semplicemente, suoneranno e canteranno. Ecco alcune canzoni che sicuramente sono in scaletta: O Bella Ciao, Inno di Mameli, Fischia il Vento, Sandokan.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Politica