QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 15°25° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 22 ottobre 2019

Elezioni martedì 30 aprile 2019 ore 15:44

"Una città per una cultura diffusa"

Andrea Poggianti

Poggianti: "Vogliamo parlare di cultura diffusa, non di eventi più o meno casuali che non lasciano traccia nella mente delle persone"



EMPOLI — Un vero e proprio manifesto per la cultura che parta dal rafforzamento dell’ateneo fiorentino presente in città e prosegua con la valorizzazione della storia cittadina, del sistema museale per ricreare un’identità empolese. Andrea Poggianti, candidato Sindaco del centrodestra nel suo programma elettorale per la città di Empoli parla di cultura diffusa. «Senza radici e storia – spiega Poggianti - la nostra comunità sarebbe assurdamente vuota ed inutile. Vogliamo parlare di cultura diffusa, non di eventi più o meno casuali che non lasciano traccia nella mente e nella fantasia delle persone. La nostra è una città che si sta spegnendo. Alla base delle nostre proposte e dei nostri progetti c'è forte la volontà e la voglia di coinvolgere la cittadinanza tutta nel difendere, conservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale, le nostre scuole e la promozione della nostra identità».

Le linee guida Rafforzamento della presenza dell'Ateneo fiorentino in città e trattativa con l'Università di Pisa per formare un polo distaccato su Empoli. Promozione della cultura diffusa sulla storia di Empoli a tutti i cittadini sia attraverso percorsi didattici sia attraverso la collaborazione con le associazioni storiche empolesi. Revisione e nuova toponomastica, commemorazioni per i "Fatti di Empoli" del 1921, i Caduti di Nassiriya, i Martiri delle Foibe e del comunismo, Oriana Fallaci e l'Avv. Giuliano Lastraioli. Recupero della storia cristiana della città e restauro di tutti i tabernacoli mediante parte degli oneri di urbanizzazione secondaria e donazioni private. Riforma degli istituti comprensivi con la creazione di tre poli: Vanghetti (Empoli Est), Busoni (Empoli Centro), Ponte a Elsa (Empoli Ovest), valutazione di nuova edificazione palestre. Manutenzione straordinaria degli edifici scolastici più urgenti, nuove costruzioni a Marcignana e Pontorme. Iniziative di collaborazione con le associazioni per doposcuola per studenti del primo ciclo di studi purché nel rispetto dei valori costituzionali e per compensare la mancanza di tempo pieno sul territorio. Verifica statica e sismica di tutti gli edifici scolastici di ogni ordine e grado. Aula musicale per scuole e band musicali in Carraia (vicino al gattile). Conversione del Cinema La Perla in solo Teatro Comunale per una nuova stagione lirica e teatrale. Rafforzamento degli eventi sul territorio e realizzazione zona ristoro all'interno del Parco Serravalle per i piccoli e medi eventi. Per gli eventi con un elevato impatto acustico attrezzare parte della zona Viaccia. Miglioramento servizi WI-FI, zona ristoro, riscaldamento ed impianto di condizionatore dentro la biblioteca. Estensione dell'orario di apertura fino alle ore 19 il sabato e la domenica. Nuovi acquisti di libri e riviste scientifiche, sociali, giuridiche ed umanistiche. Ricostruzione Porta Pisana, Bastione e Torre della Gendarmeria e riqualificazione della zona circostante e dei tabernacoli mediante fondi europei. Valorizzare la storia, i musei per creare lavoro, anche mediante biglietto unico per l'accesso. Realizzazione di un unico museo di storia ed arte locale, con anche una sezione archeologica, all'interno del Palazzo Ghibellino. Valorizzazione "Casa Busoni" e revisione dell'operato del Centro studi Busoni.



Tag

«L'abbraccio», la storia mai raccontata del giudice Saetta e del figlio uccisi dalla mafia diventa un film

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Attualità