Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:58 METEO:EMPOLI10°20°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità martedì 20 aprile 2021 ore 09:54

Rientro a scuola, le novità con tutor e mascherine

La prefettura e la Città metropolitana hanno attivato il servizio di tutorato previsto per il ritorno degli studenti alla didattica in presenza



FIRENZE — Ha preso il via questa mattina dall'Itis Antonio Meucci il progetto "Tutor" promosso dalla prefettura di Firenze, Città metropolitana e ufficio scolastico. Oltre ai 200 studenti impiegati come tutor è allo studio la distribuzione di mascherine Ffp2 agli studenti che salgono sui mezzi pubblici.

Il piano è stato messo in atto su tutta la provincia di Firenze che conta più di 40.000 studenti. L'intervento speciale previsto per il trasporto pubblico prevede l'impiego di studenti formati dagli operatori della protezione civile. Sono oltre 200 i ragazzi di quinta di otto scuole superiori diverse che hanno aderito al progetto “Back to School”. Dopo aver seguito un corso di formazione specifico, gli studenti-stewart da oggi hanno la funzione di monitoraggio anti-assembramenti alle fermate dei bus e davanti alle scuole, al fianco della Protezione civile. 

Il sindaco metropolitano Dario Nardella ha anticipato nelle scorse ore una novità allo studio "Stiamo pensando alla distribuzione di mascherine Ffp2 agli studenti che utilizzano i mezzi pubblici", questa tipologia di dispositivi di protezione sarebbe stata scelta perché "Sono le uniche che danno la maggior garanzia possibile per il rischio di contagio nei luoghi chiusi e quindi anche sui mezzi di trasporto" ha spiegato Nardella.

Il piano coordinato dalla prefettura torna a puntare sulla gestione dei flussi, come già accaduto ad Ottobre 2020, con lo scaglionamento degli orari di lezione e di ingresso e uscita dagli istituti.

In vista di un rientro in aula al 100% a partire dal 26 Aprile, Nardella ha spiegato che la Città metropolitana è pronta a mettere in campo il servizio steward alle fermate già rodato nei mesi scorsi con il personale in pettorina incaricato di facilitare l'accesso ai mezzi pubblici segnalando la capienza massima ed invitando ad attendere il mezzo successivo.

Il sindaco di Bagno a Ripoli e delegato ai trasporti della Città metropolitana, Francesco Casini ha commentato "A questi ragazzi, che a titolo volontario si stanno mettendo in gioco personalmente per garantire un ritorno in classe in sicurezza, deve andare un grandissimo ringraziamento da parte dell'intera comunità scolastica. Il loro impegno e il senso di responsabilità che stanno dimostrando è una bella lezione per tutti. Come Città Metropolitana continueremo a lavorare per permettere un rientro a scuola in piena sicurezza per tutti gli studenti".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli ispettori e la polizia municipale sono intervenuti a seguito della segnalazione dei cittadini che hanno notato la discarica lungo la strada
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità