QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 19°23° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 21 agosto 2018

Attualità venerdì 18 settembre 2015 ore 19:10

Il cicloturismo e quel gemellaggio con Guebwiller

Altre iniziative sull'asse italo-francese, con richieste di scambio da parte di istituzioni scolastiche pubbliche e private e associazioni



CASTELFIORENTINO — Il gemellaggio con Guebwiller comincia a dare i suoi frutti. Il legame tra istituzioni, formalizzato nel 2011 e stimolato da un costante scambio tra istituti di istruzione secondaria di 1° e 2° grado, inizia finalmente a coinvolgere la società civile.

Una dimostrazione si è avuta dalla visita di un gruppo di cittadini provenienti dalla cittadina francese, in vacanza a Scarlino, che hanno approfittato della loro permanenza in Toscana per conoscere Castelfiorentino. Peculiarità di questo gruppo era di essere composto in larga parte da cicloturisti che hanno deciso di mettere alla prova la propria resistenza fisica affrontando sulle due ruote il viaggio in Valdelsa, partendo dalla località balneare grossetana.

Il gruppo è stato ricevuto in Comune dall’Assessore ai Gemellaggi e all’Istruzione, Francesca Giannì, e da una delegazione del Comitato di Gemellaggio castellano (Mara Mencarelli, Charlotte Tacke e Giada Corsoni). 

Presenti all’incontro anche la Prof.ssa Anna Maria Romano, docente di francese dell’Istituto Comprensivo di Castelfiorentino, che ha fatto da interprete, e Roberto Carfagni, rappresentante per l’Empolese Valdelsa di Firenze In Bici, un’associazione aderente alla Federazione Italiana Amici della Bici, che raggruppa ben 140 associazioni e 16000 soci in tutta Italia con l’obiettivo comune di tutelare e promuovere la mobilità a due ruote.

Proprio la presenza di Carfagni ha stimolato una conversazione sull’opportunità di promozione in entrambi i territori di un turismo sostenibile. In un clima cordiale e comunicativo vi è stato un confronto di impressioni sulle bellezze dei luoghi, da cogliere soprattutto in un viaggio a due ruote. Gli amici francesi hanno poi espresso il desiderio di realizzare uno scambio tra appassionati cicloturisti già a partire dal prossimo anno.

Altre iniziative sull'asse italo-francese sono in programma, con richieste di scambio provenienti da Guebwiller, sia da parte di istituzioni scolastiche pubbliche e private che da associazioni culturali e sportive, interessate tutte a cogliere dal gemellaggio opportunità di visitare luoghi incantevoli, ma soprattutto di conoscere persone nuove e condividere usi, costumi e tradizioni diverse.

Anche sul fronte castellano cresce l’entusiasmo sul tema. Proprio la prossima settimana è convocato un incontro tra la neonata associazione ProLoco e il Comitato di Gemellaggio, per gettare le basi per una stretta collaborazione che vedrà i due organismi impegnati nelle attività di accoglienza di gruppi di turisti e nella promozione di scambi anche verso la cittadina dell’Alsazia francese.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca