Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:46 METEO:EMPOLI20°35°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Attualità venerdì 28 giugno 2019 ore 19:50

Cantieri Fipili, si lavora anche il sabato

Intanto domani il cantiere si sposta da Ginestra verso Montelupo. Ceccarelli: "Studiamo soluzioni per viabilità alternative per alleggerire traffico"



MONTELUPO F.NO — Il cantiere sulla strada di grande comunicazione Fipili si allontana dallo svincolo di Ginestra Fiorentina e da domani si sposta verso Montelupo.

L'annuncio è stato dato dall'assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, nel corso della cabina di regia istituita da Regione, Comuni territorialmente interessati ai lavori e Prefettura il cui incontro si è svolto nel pomeriggio di oggi, venerdì 28 giugno, a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Giunta, dove sono intervenuti i rappresentanti dei Comuni di Empoli, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Scandicci e Signa, delle società della Ati che sta realizzando i lavori, ossia Sodi, Avr e Feri, della Prefettura di Firenze.

"Sono allo studio soluzioni per l'utilizzo di viabilità alternative in modo da sgravare la superstrada di traffico", ha detto l'assessore Ceccarelli. "Va tuttavia registrato che l'incremento dei treni da e per Firenze sulla linea per Pisa e l'intera campagna informativa sui lavori, nell'ottica di alleggerire il traffico sulla superstrada, hanno dato e stanno dando dei buoni risultati attenuando le situazioni di maggiore criticità".

Per favorire l'alleggerimento del traffico sulla Fi-Pi-Li, in ogni caso, la Regione sta convolgendo le società che gestiscono le autostrade in Toscana, adesso anche Sat e Salt, per stipulare accordi tesi a garantire degli sconti agli operatori del taffico pesante che utlizzeranno l'autostrada A11 (la Firenze Mare, ndr).

L'assessore Ceccarelli, che ha convocato la riunione odierna per informare ed aggiornare sulla situazione e su quanto sta avvenendo, ha poi annunciato lo spostamento del cantiere: "Da questa notte i lavori non interesseranno più l'uscita di Ginestra e il cantiere si sposterà verso il mare".

Di fronte alla richiesta fatta nei giorni scorsi dalla Regione, le ditte impegnate nei lavori, oggi, hanno confermato la diponibilità, fin da domani, di lavorare il sabato pomeriggio e di aumentare l'orario di lavoro nei giorni feriali.

Da ricordare, infine, che la Regione ha messo in campo svariate misure di comunicazione con l'utilizzo di diversi canali informativi. Lo scopo è comunicare in modo flessibile e chiaro per raggiungere il più ampio bacino di utenza ed utilizzare canali diversi in funzione dei differenti target di utenza.

Il programma include un piano di segnalamento stradale destinato agli utenti che percorrono la strada ed acquisiscono informazioni visivamente dai cartelli, un piano di infomobilità, la app telefonica Sgc Fipili, il numero verde 800.110.270 attivo giorno e notte, la pagina Facebook di Global Service FiPiLi, il sito Fipili.montelupoginestra.it. E' attiva anche la collaborazione con Muoversi in Tosacna che gestisce notiziari ed informazioni su molte emittenti radiofoniche regionali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il reclutamento prevede contratti a tempo indeterminato e avviene tramite concorso. Tutto sulle scadenze e le istruzioni su come candidarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità