QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 10°13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 14 novembre 2019

Cultura venerdì 08 novembre 2019 ore 12:58

Cappella Mannelli, ultimato restauro reliquiario

L’intervento è stato finanziato grazie ad una importante donazione del comitato “La Cena dei Ciucchi”. Previste due visite



MONTELUPO FIORENTINO — Quando la cappella di Villa Mannelli fu acquisita dall’Amministrazione, essa venne liberata da quasi tutti gli ornamenti interni, fatta eccezione che per un antico reliquiario, rimasto in una nicchia all’interno dell’altare.

Qualche anno fa, quando la precedente Amministrazione ha inserito la cappella fra i beni da recuperare grazie allo strumento dell’Art Bonus, il reliquiario è stato rinvenuto grazie anche alle indicazioni dell’architetto Miriam Becca che ha realizzato la tesi di laurea su questo piccolo gioiello della frazione di Fibbiana.

Il reliquiario risale probabilmente al 1806, anno in cui viene trascritta una voce di spesa nel registro degli arredi sacri della cappella che riporta: "spesi nella valuta d’una cassa per le reliquie e legatura della medesima, e di altri reliquiari dorati per uso della medesima cappella".

Ha una foggia ad urna con base rettangolare, con i lati in vetro e struttura in legno dipinto e ornamenti a intaglio dorati. Contiene una raccolta di frammenti ossei di diversi martiri.

Venne collocato in un vano foderato di tessuto rosso con spazi predisposti per accogliere ex voto.

Le risorse raccolte dalla “Cena dei Ciucchi” e devolute al recupero della cappella Mannelli sono state quindi finalizzate al restauro del reliquario.

Il restauro è attualmente in corso e le restauratrici sono disponibili a illustrare ai cittadini l’intervento fatto.

Al momento il reliquario si trova nel Museo Archeologico e sono stati organizzate due visite: una che coinvolge l’associazione Auser ed è prevista per venerdì 8 novembre alle ore 11 e una per sabato 9 novembre alle ore 10 aperta ai partecipanti della “Cena dei Ciucchi” e alla comunità parrocchiale di Fibbiana. Chi lo desidera si può unire a questi due appuntamenti.

"L’oggetto ritrovato è di grande valore ed è importante che la comunità se ne possa riappropriare.

Abbiamo raggiunto questo risultato grazie agli abitanti di Fibbiana che hanno a cuore questo bene, e che invito a organizzare ulteriori iniziative utili al restauro del plesso.

Dopo la conclusione del restauro sarebbe significativo esporre il reliquario presso il Museo Archeologico per un periodo, per poi trovare un accordo con la parrocchia affinché lo ospiti in sicurezza fino a quando non potrà tornare nella sua naturale collocazione, ovvero nella nicchia appositamente creata all'interno dell’altare della cappella di Villa Mannelli", afferma l’assessore al patrimonio Lorenzo Nesi.



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Cronaca

Attualità