QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 12°20° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità domenica 15 settembre 2019 ore 11:06

Nuova biglietteria al Museo Da Vinci

Il sindaco Torchia: “Lascito permanente per la città, insieme alle altre opere realizzate in questi anni con partner pubblici e privati”



VINCI — “L'inaugurazione della nuova biglietteria rapresenta un importante e significativo passo in avanti nell'ottica di Vinci quale vera e propria cittadella della cultura”. Con queste parole della direttrice del Museo Leonardiano di Vinci, Roberta Barsanti, il sindaco Giuseppe Torchia, il suo vice con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi, e la direttrice hanno inaugurato i nuovi locali per il servizio di vendita biglietti del circuito museale cittadino.

Grazie alla collaborazione tra l'Amministrazione comunale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze è stato infatti realizzato il restauro di uno storico immobile adiacente al municipio che un tempo era una cantina e successivamente veniva utilizzato dal Comune come deposito.

L'intervento rientra nella strategia più ampia di ridare centralità ad alcune strutture urbane in disuso e alla principale strada di accesso al borgo, via Montalbano, da cui si raggiungono le più importanti emergenze culturali vinciane: la Biblioteca Leonardiana, il Castello dei Conti Guidi e la Palazzina Uzielli sedi del Museo Leonardiano, la piazza dei Conti Guidi con le sue decorazioni contemporanee, e la Chiesa di Santa Croce famosa per l’antichissima fonte battesimale dove tradizione vuole che nel 1452 venne battezzato Leonardo da Vinci.

Un percorso iniziato due anni fa con l'apertura del nuovo ufficio turistico che ora diventa insieme alla nuova biglietteria la principale porta d'accesso ai beni culturali di Vinci. Tantissimi cittadini, turisti e curiosi hanno assistito al taglio del nastro del sindaco Torchia, e hanno potuto visitare i nuovi e suggestivi locali, che comprendono anche una galleria sotterranea la quale diverrà uno spazio multifunzionale pienamente accessibile e ospiterà anche altri servizi culturali.

Un importante lascito permanente di questa Amministrazione per la città, così come ha sottolineato il primo cittadino nel corso del suo intervento: “Le celebrazioni del quinto centenario della morte di Leonardo ci hanno permesso in questo 2019 non solo di portare a Vinci un'offerta culturale molto vasta e di primissimo piano, ma soprattutto di rafforzare le infrastrutture culturali della città. Perché se le mostre e le esposizioni sono temporanee, interventi strutturali come la biglietteria, gli adeguamenti del Museo per accogliere opere originali, la riqualificazione di Villa Pezzatini e della piazza intitolata a Carlo Pedretti e il nuovo Museo Ideale, solo per fare alcuni esempi, sono opere che rimarranno e non avranno il carattere dell'effimero che contraddistingue l'offerta culturale in generale”.

Il restauro e riutilizzo della galleria e la rinnovata centralità di via Montalbano porterà anche benefici all’indotto economico produttivo del borgo. Già dotata di strumentazione multimediale e sistema informatizzato per la vendita di biglietti, grazie al contributo fondamentale di Var Group, nella galleria troverà spazio anche il bookshop del Museo e un'area relax con divano. Inoltre, lo spostamento del servizio biglietteria consentirà di utilizzare gli spazi presenti all'interno della Palazzina Uzielli, fino a oggi adibiti a tale servizio, come nuova area espositiva.

Per la realizzazione della biglietteria, la somma complessiva dell'investimento è stato di 220mila euro, di cui 150mila finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze tramite il bando di rigenerazione urbana “Spazi Attivi”. “È un enorme piacere poter collaborare e partecipare a questo progetto - ha dichiarato Giampaolo Lastrucci, della Fondazione CR Firenze - Mi auguro e sono sicuro che la Fondazione sarà partner del Comune per nuove iniziative volte alla valorizzazione del territorio”.

All'inaugurazione hanno partecipato, oltre alla nuova giunta comunale di Vinci, anche gli assessori della precedente legislatura, con cui questo percorso è iniziato, la dirigente dell'Ufficio tecnico comunale, l'ingegnere Claudia Peruzzi, il consigliere regionale della Toscana, Enrico Sostegni, e il senatore della Repubblica Dario Parrini.

“Sul territorio di tutto l'Empolese Valdelsa le riforme strutturali, grazie al traino delle Celebrazioni leonardiane, sono state importanti - ha affermato Sostegni - E penso che daranno frutti anche nei prossimi anni. L'esempio di Vinci dimostra come le sinergie pubblico-privato danno benefici a tutte le nostre comunità”.

“Sono felice di vedere e constatare che nonostante siano passati solo due terzi dell'anno Leonardiano, l'occasione delle Celebrazioni è stata colta appieno - ha aggiunto Parrini - Era un treno importante che stava passando e ritengo che Vinci vi sia salito e l'abbia sfruttato come meglio non poteva. Questi importanti risultati sono stati ottenuti non con improvvisazione ma grazie a una strategia ben definita portata avanti dall'Amministrazione comunale. Oggi possiamo dire che l'ufficio turistico e la biglietteria sono visibilissimi a chi arriva a Vinci e mi permetto anche di sostenere che questi nuovi ambienti sono di una bellezza stupefacente”.



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro