QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 5° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 23 gennaio 2020

Lavoro mercoledì 18 febbraio 2015 ore 12:05

Reha, firmato l'accordo

Favorevole l'assemblea dei lavoratori, che lo ha approvato con il 70% dei voti favorevoli. Fiom: "Condizioni utili a far ripartire l'attività"



EMPOLI — Le operazioni di voto hanno coinvolto anche i dipendenti che operano a Milano e Genova e hanno visto la partecipazione dell'85% dei lavoratori.

L'accordo è stato sottoscritto tra la Home Care Solution Srl di Cascina, aggiudicataria dell'affitto dell'azienda, la Rsu, il curatore fallimentare Gian Paolo Tanganelli e la Fiom Cgil di Firenze.

L'affitto del ramo d'azienda prevede la ripartenza dell'attività con 22 lavoratori dislocati, sul territorio nazionale, dove ci sono commesse in essere.
L'obiettivo è comunque quello di arrivare al riassorbimento della totalità dei lavoratori nell'ambito degli ammortizzatori sociali, in scadenza a novembre prossimo. Da questo punto di vista la Home Care Solution ha manifestato la volontà di partecipare ad ogni gara d'appalto ove si richiedano servizi
compatibili con quelli offerti dalla Reha, come già è stato fatto per gare bandite in Emila Romagna ed in Piemonte.

Nel commentare la sottoscrizione dell'accordo, Stefano Angelini della segreteria della Fiom Cgil di Firenze, oltre a rivendicare il ruolo decisivo che la Rsu e il sindacato hanno avuto nel buon esito della trattativa, ha voluto ringraziare il curatore fallimentare e il giudice delegato per la concessione dell'esercizio provvisorio dell'attività, decisivo per la continuazione temporanea della stessa e il mantenimento delle commesse in essere. Critiche, da parte di Angelini, sono state invece espresse nei confronti delle istituzioni, accusate di aver lasciato soli i lavoratori nonostante i numerosi solleciti a prendere contatto con le Asl dei territori nei quali vi erano commesse attive per evitare che queste andassero perse.

“Oggi parte la seconda fase dell'operazione,- hanno concluso dalla Cgil - quella della verifica della messa in atto del piano industriale presentato. Stavolta speriamo che le istituzioni siano con noi.”



Tag

Di Maio esce di casa sorridente per andare al vertice a Palazzo Chigi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca