comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:24 METEO:EMPOLI13°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 30 novembre 2020
corriere tv
La lezione di Burioni sull'immunità di gregge: «Vaccinarsi è un gesto di responsabilità civile, la libertà è un'altra cosa»

Sport domenica 18 ottobre 2020 ore 16:30

Niente bis per Bettiol, le Fiandre a Van der Poel

Alberto Bettiol oggi non ha vinto il Giro delle Fiandre, non è riuscito a bissare lo strepitoso successo dell’anno scorso



OUDENAARDE (BELGIO) — Il verdetto delle pietre, il verdetto del pavé oggi è stato diverso e il ragazzo di Castelfiorentino è arrivato sedicesimo, ultimo a chiudere il gruppetto che per oltre trenta chilometri ha vanamente inseguito il vincitore Mathieu Van Der Poel ed il compagno di fuga Wout Van Aert, sopravanzato solo di mezza ruota, nemmeno il tempo di un respiro.

In verità Albert Bettiol è sempre stato tra i protagonisti della corsa, sempre nelle prime posizioni.

Sul muro di Steenbeekdries, quando il campione del mondo Julian Alaphilippe è scattato, gli è mancata però la forza per riportarsi sul francese, come invece hanno saputo fare poco più in là Van Der Poel e Van Aert.

Più avanti ancora Alaphilippe è incorso in un rocambolesco incidente con una motocicletta della giuria ed è stato costretto al ritiro.

Il gruppetto con Bettiol non è mai riuscito a recuperare quel pezzo di strada, quel minuto scarso, che il tandem Van Der Poel, Van Aert aveva accumulato sui migliori.

Il norreno Alexander Kristoff è arrivato terzo, vincendo la volata del drappello degli inseguitori.

Alberto Bettiol oggi non ha vinto sulle strade di Fiandra, sulle strade dove il ciclismo è una religione e la gente parla una lingua incomprensibile.

Non ha vinto è vero ma ha vinto ugualmente. Ha vinto una gara di generosità mettendo a disposizione per un’asta benefica a favore dell’Ospedale Meyer di Firenze alcuni cimeli della vittoria dell’anno scorso: la sella celebrativa, gli occhiali indossati nel giorno del trionfo ed un portachiavi in cuoio con un pezzo del tubolare originale montato sulla bicicletta che ha scalato i diciassette muri del Giro delle Fiandre.

Per partecipare all’asta c’è tempo fino al 25 ottobre ed il link è https://www.charitystars.com/collection/alberto-bettiol-per-la-fondazione-dell-ospedale-pediatrico-meyer-it

Bravo Alberto, per vincere ancora il Giro delle Fiandre c’è tempo, per aiutare i bambini che soffrono il tempo non basta mai.

ORDINE DI ARRIVO

1 – Mathieu VAN DER POEL in 5 ore, 43 minuti e 17 secondi

2 – Wout VAN AERT s.t.

3 – Alexander KRISTOFF a 8 secondi

4 – Anthony TURGIS s.t.

5 – Yves LAMPAERT s.t.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità