comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:19 METEO:EMPOLI12°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità mercoledì 28 ottobre 2020 ore 10:06

Abbattuti gli alberi ammalati

Nel corso delle ultime settimane, l'Amministrazione comunale di Vinci ha proceduto all'abbattimento di decine di alberi su tutto il territorio



VINCI — A seguito della perizia di un tecnico specializzato, infatti, alcuni di essi avevano evidenziato segni di malattia, rappresentando quindi un potenziale pericolo per pedoni e automobilisti in quanto sarebbero potuti cadere su strade e marciapiedi.

In altri casi, invece, l'operazione è stata necessaria per l'eccessiva densità di piante presenti: essendo troppo ravvicinate tra loro, non avrebbero potuto crescere sane e vigorose. L'intervento rientra nel Piano di gestione del patrimonio arboreo comunale, che prevede tra l'altro la ripiantumazione di oltre 100 nuovi alberi.

"La tutela del verde, e dell'ambiente in generale, è tra le priorità di questa amministrazione - chiariscono il sindaco Giuseppe Torchia e l'assessore all'Ambiente, Vittorio Vignozzi - Tant'è che nel 2019 abbiamo messo a dimora circa 70 alberi su tutto il territorio comunale e messo a bilancio risorse pari a 45mila euro per le nuove piantumazioni e la manutenzione dell’esistente. Gli alberi abbattuti presentavano una scarsa aspettativa di vita e in più avrebbero potuto provocare danni a persone e cose. Con questo intervento abbiamo anticipato i tempi del loro inevitabile declino e scongiurato un potenziale pericolo. Al contempo, si favorisce la crescita delle piante sane rimaste. Precisiamo, infine, che con le nuove prossime piantumazioni, circa 100, la superficie comunale coperta da alberi aumenterà, perché si andranno a inserire piante nuove laddove prima non c'erano”.

Alcune delle piante eradicate facevano parte della famiglia dell'Alianthus, più comunemente conosciuto come l'albero del paradiso. Si tratta di una specie arborea eccessivamente invasiva e inserita in una speciale black list redatta dall'Unione Europea. Dal 2014, infatti, tutti gli stati dell'UE devono provvedere a eradicare le specie presenti nella lista nera, o quantomeno a limitarne la proliferazione. Tale normativa, ricorda l'amministrazione comunale, è valida non solo per gli enti pubblici, ma anche per i privati.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Cultura