Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:49 METEO:EMPOLI13°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, l'annuncio ufficiale: «Dopo due Festival così, non ci sarà un Ama-ter»

Attualità mercoledì 27 gennaio 2021 ore 19:15

Alberi e risparmio energetico, il modello Empoli

Per abbattere l'inquinamento e l'anidride carbonica il comune ha avviato un piano di rigenerazione ambientale ed edilizia definito Carbon Neutral



EMPOLI — Con "Empoli Carbon Neutral" l'amministrazione empolese ha avviato un piano di interventi che il vicesindaco Fabio Barsottini ha così commentato "Lavoriamo su due fronti: da una parte vogliamo che la nostra città sia capace di rispondere ai cambiamenti climatici in atto investendo prioritariamente sul verde e sul contenimento del rischio idraulico, dall’altra lavoriamo per ridurre la nostra impronta ecologica a beneficio delle generazioni future rendendo più efficienti gli immobili e gli impianti pubblici e realizzando nuove piste ciclabili per gli spostamenti urbani".

E' iniziata la messa a dimora di oltre 40 alberi "Continua il nostro impegno per l'abbattimento delle CO2 e il potenziamento del patrimonio arboreo - ha detto l’assessore all’ambiente Massimo Marconcini - L’intervento di questi giorni è parziale ma significativo. Gli alberi in questi giorni saranno manutenuti e controllati per il corretto attecchimento dalla ditta che ha effettuato l’impianto, come i nuovi pini di Piazza Ristori. Rientra tutto nel grande progetto ‘Carbon Neutral’ che fra le altre punta a mettere a dimora novecento piante in città. Stiamo anche implementando altri progetti per avere più alberi nella nostra città".

L’intervento più importante sarà fatto fra Via Einstein e Via Bonistallo, nel vialetto-parco dove saranno sistemati 12 fra tigli, platani e alberi di Giuda.
Sempre in quella zona al posto dei tre i pioppi cipressini che erano caduti per il maltempo; sono stati piantati in Via Sanzio, zona Giudice di Pace 4 platani e un leccio. In Via Barzino, nella pinetina dopo la palazzina del Ser.T. sono già stati sistemati tre nuovi pini. Quattro aceri in Via Meucci, nel parco sul lato del parcheggio. Cinque alberi nel giardino della scuola materna Pascoli. Altre scuole vedranno l’impianto di nuove alberature: in Via Giusti, alla elementare Carducci (1), alla primaria Baccio da Montelupo (4). Cinque i lecci dentro al parco Mariambini e n.3 alberature in zona Palazzo delle Esposizioni, dove stamani ha assistito all’impianto anche il sindaco Brenda Barnini. Un platano tornerà in piazza stazione di fronte alla parafarmacia. Due alberi anche nel giardino pubblico di Fontanella, dove di recente, durante un’allerta meteo per vento era caduto un pioppo. Due nuovi alberi anche nella aiuola spartitraffico fra Via Sanzio e Via San Mamante, in zona Santa Maria. Due nuovi tigli sono già in Via XI Febbraio nell'area a verde prima del ponte

 Inoltre con la sostituzione di 12 caldaie in altrettante scuole il Comune di Empoli attua un risparmio complessivo di circa 24.000 mc di metano/annui, vale a dire si concretizza un abbattimento di CO2 complessivo di 46,80 tonnellate all’anno. L’amministrazione comunale ha lavorato su alcune scuole e su altre sono previsti in futuro interventi simili legati all’efficientamento energetico, sia con l’installazione di nuovi impianti di riscaldamento dove necessario, sia con la sostituzione completa di lampade a led.

Grazie a un investimento da 260.000 euro 12 plessi presentano caldaie nuove e moderne: infanzia 'Pier della Francesca', infanzia 'Val Gardena', infanzia di Serravalle, primaria 'Carlo Rovini', primaria di Serravalle e primaria 'Lorenzoni', infanzia di Fontanella, infanzia 'Carraia', infanzia 'Peter Pan', infanzia 'Pianezzoli', primaria 'Leonardo Da Vinci' e primaria 'Don Bosco'.
Come detto, sempre con lo stesso investimento, sono state sostituite le vecchie lampade con elementi a led in ben 13 plessi scolastici: al nido di Ponzano, alle scuole dell’infanzia di Valgardena, Serravalle, Pier della Francesca, Peter Pan, Carraia, Cortenuova, alle primarie di Serravalle, Cascine, Baccio da Montelupo, Santa Maria, Avane, Leonardo da Vinci.
Questo intervento ha fatto risparmiare complessivamente 52.716 kwh/annui, con un abbattimento di CO2 complessivo di 34,26 tonnellate all’anno.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità