comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 11° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 01 aprile 2020
corriere tv
Val Seriana, il conto delle vittime non torna. Il sindaco di Albino: «Più morti che nella Grande guerra, ma non riconosciuti dai dati ufficiali»

Cronaca mercoledì 09 ottobre 2019 ore 09:29

Tenta un doppio furto ma viene arrestato

Un giovane marocchino ha tentato prima di rubare dentro una macchina, poi è fuggito e ha cercato di prendere una bicicletta



CAPRAIA E LIMITE — Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di capraia e Limite hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino marocchino 26enne senza fissa dimora con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, per aver tentato, con violenza, di impossessarsi di oggetti all’interno di un’autovettura e di una bicicletta.

In particolare, ieri verso le ore 15,30, un 20enne empolese, aveva parcheggiato la sua autovettura in via Rozzalupi e, senza chiuderla a chiave, si era posizionato ad alcuni metri di distanza, in attesa che la sua compagna uscisse dagli uffici Asl.

Nel voltarsi per controllare la sua macchina aveva notato la presenza di un uomo che seduto al lato guida, stava rovistando nel vano portaoggetti e si era portato velocemente verso di lui cercando di fermare lo sconosciuto.
Il marocchino, non curandosi del proprietario della macchina aveva continuato a frugare, arrivando perfino a minacciarlo intimandogli di allontanarsi, ma vista la determinazione del ragazzo, aveva iniziato una fuga a piedi.
In quel momento il giovane riusciva a chiamare il 112, che inviava sul posto la pattuglia continuando a seguire il fuggitivo.
Arrivato in via degli Orti il marocchino tentava di rubare una bicicletta per far perdere le proprie tracce, ma anche in quella circostanza il ladro era stato sorpreso dal proprietario che era riuscito a riprendere possesso del suo mezzo nonostante il ladro avesse già rotto il lucchetto.
A quel punto i Carabinieri hanno bloccato il fuggitivo traendolo in arresto.
Il rito direttissimo celebrato stamani dinanzi al Tribunale di Firenze si è concluso con la convalida dell’arresto e l’emissione della custodia cautelare in carcere.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità