Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:EMPOLI16°24°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 29 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stade de France, ancora disordini: la polizia usa gas lacrimogeni e spray urticanti sui tifosi (e i bambini)

Attualità martedì 08 agosto 2017 ore 15:49

Il cencio per il Palio consegnato a Scarperia

In vista del Palio del Cerro in programma il 2 settembre consegnati i lavori di Cristina Falcini. Siglato un patto di pace dopo i dissidi del 1996



CERRETO GUIDI — Si è svolta sabato 5 agosto nella Sala Consiliare del Comune di Scarperia, la cerimonia ufficiale di consegna dei drappi per il Palio del Cerro in programma il prossimo 2 settembre. I drappi del Palio del Cerro sono realizzati ogni anno da un artista di una delle città aderenti alla FIGS (Federazione Italiana Giochi Storici). Stavolta la città in questione è Scarperia e l’artista è Cristina Falcini.

Per ricevere ufficialmente i “cenci” si è recata in Mugello una delegazione di Cerreto Guidi, composta dalla sindaca Simona Rossetti, dal presidente della Pro Loco Marco Iuliucci e dal vicepresidente della Pro Loco Daniele Calugi. Sono stati accolti dall’assessore alla cultura del Comune di Scarperia Marco Casati, dal presidente della Pro Loco di Scarperia Franco Bellandi e dal responsabile della Lega Rioni Antonio Della Rocca.

Nel corso della cerimonia di Scarperia è stato anche siglato un Contratto di pace tra le comunità di Cerreto Guidi e Scarperia tra le quali nel 1996, durante dei giochi organizzati tra le due località con gare di andata e ritorno, erano intervenuti alcuni contrasti.

Piccole dispute legate all’agonismo dei giochi, ma che per l’occasione si è pensato di sanare in via definitiva e ufficiale con il “Contratto di Pace”, in uso a Firenze nel 1342 sotto il regime di Gualtieri di Brienne, duca d'Arene, "signore completo della città di Firenze e delle sue giurisdizioni", al tempo di Papa Clemente VI.

Il documento è stato tradotto e adattato dallo storico fiorentino Luciano Artusi, già premiato dalle due Amministrazioni Comunali con la Cittadinanza onoraria di Scarperia e con il “Cerrino d’oro” di Cerreto Guidi.

Il “contratto”, che sancisce “Pace e Concordia” tra le comunità di Scarperia e di Cerreto Guidi, è stato firmato dal sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti, dall’Assessore alla Cultura di Scarperia Marco Casati, dai Presidenti delle due Pro Loco, Marco Iuliucci e Franco Bellandi, dal Responsabile della Lega Rioni Antonio Della Rocca, al cospetto del Presidente della FIGS Giuseppe Barolo e della Presidente dell’ ATRS (Associazione Toscana Rievocazioni Storiche), nonchè consigliere Regionale, Fiammetta Capirossi.

La sottoscrizione dell’accordo verrà replicata a Cerreto Guidi giovedì 31 agosto 2017 in occasione della Benedizione dei Cenci, alla presenza dei sindaci di Scarperia e Cerreto Guidi, quando saranno anche svelati ufficialmente i drappi disegnati da Cristina Falcini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Fenomeni temporaleschi anche di forte intensità sono attesi su Firenze e provincia, con codice giallo emesso dalla protezione civile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità