QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 11°16° 
Domani -2°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 10 dicembre 2018

Attualità venerdì 05 ottobre 2018 ore 15:22

Una struttura per minori con disagio psichico

Un momento dell'incontro

Un convegno sui minori con disagio psichico a Cerreto. Annunciata la prossima apertura a Cerreto Guidi di una struttura sanitaria per giovani



CERRETO GUIDI — Si è tenuto al Museo della Memoria Locale di Cerreto Guidi il convegno “I percorsi di cura residenziali per minori con disagio psichico”. L’iniziativa è stata promossa dal Consorzio Astir con il patrocinio del Comune. Il convegno, realizzato con la collaborazione delle Associazioni “Tenda di Elia” e “Chicco di Senape”, era rivolto al vasto mondo di operatori impegnati nei servizi rivolti agli adolescenti.

Il disagio psichico nei minori, come emerso nel convegno, ha conseguenze sociali molto gravi se non viene affrontato in maniera adeguata. La giornata di lavori, come detto, è stata promossa dal Consorzio Astir. E’stato il presidente Loretta Giuntoli a portare il saluto del Consorzio che riunisce 20 cooperative sociali che gestiscono servizi di tipo socio-sanitario ed educativo, svolgendo attività di inclusione lavorativa con l’intento di promuovere il processo di autonomia di persone svantaggiate.

Durante il convegno che ha visto una nutrita partecipazione, è stata annunciata la prossima apertura a Cerreto Guidi de “La Casa di bert’ina”. Si tratta di un progetto sviluppato dal Consorzio Astir con una struttura sanitaria a bassa intensità per giovani dai 16 ai 21 anni con problematiche psichiatriche.

Siamo orgogliosi dell’imminente avvio della struttura – ha detto il Sindaco Simona Rossetti- questa casa si inserisce in un percorso di vita e dovremo impegnarci tutti affinché non sia un’isola, ma sia in collegamento con tutta la realtà facendo in modo che i ragazzi vivano un percorso integrato. Il nostro territorio non parte certo da zero e sta svolgendo con il sostegno di Istituzioni, settore sanitario e terzo settore un lavoro importante per dare delle risposte, ma è necessario assumersi l’impegno di lavorare sempre meglio, mettendo in campo tutte le realtà che ci sono e collegandole tra loro. Credo -ha concluso il Sindaco- che attraverso l’ esperienza della struttura per minori, Cerreto Guidi possa essere arricchito dando un contributo non solo per questa struttura ma anche per la programmazione”.

Il convegno, al quale ha preso parte anche l’Assessore ai Servizi sociali del Comune di Cerreto Guidi Mariangela Castagnoli, ha approfondito numerosi temi legati all’organizzazione tra pubblico e privato, al percorso terapeutico-riabilitativo e più in generale alla risposte da dare alle problematiche derivanti dal disagio psichico dei minori.

All’iniziativa è intervenuto inoltre il Senatore Dario Parrini che insistendo sulla necessità di potenziare la collaborazione fra Istituzioni e privato sociale, ha accolto con soddisfazione la notizia dell’apertura di una struttura a Cerreto Guidi, aggiungendo come il livello di civiltà di una comunità si misuri anche dalla capacità di stare vicino a chi soffre di queste patologie.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità