QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°27° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 17 settembre 2019

Attualità mercoledì 29 novembre 2017 ore 12:02

Arrestati i responsabili del market dell'eroina

L'ennesima operazione dei carabinieri in viale Buozzi ha portato al fermo dei presunti principali fornitori della droga ai tossicodipendenti del posto



EMPOLI — Nel corso di un servizio coordinato dai carabinieri di Empoli, finalizzato al contrasto allo spaccio di stupefacenti nei parchi e presso le stazioni ferroviarie di Empoli e Castelfiorentino e svolto unitamente ai cinofili di Firenze, i militari hanno tratto in arresto tre giovani per spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arrestati sono due fratelli gambiani, di 32 e 18 anni, entrambi regolari, e la fidanzata italiana di uno dei due, 23enne del posto. I tre sono ritenuti dai carabinieri i fornitori di eroina della piazza empolese, in particolare, dei pusher di via Buozzi e di alcuni fidati tossicodipendenti. 

Le informazioni acquisite nei giorni scorsi dai militari dell'Arma hanno consentito di individuare il covo dei trafficanti da dove, quotidianamente, partiva la droga destinato al parco della Rimembranza. Ieri mattina, alle 11 circa, nel parcheggio di via Buozzi, la ragazza, proveniente da via IV novembre, si è avvicinata ad un’autovettura dove all’interno c’erano due uomini in attesa di acquistare stupefacenti, entrambi tossicodipendenti provenienti da Montelupo Fiorentino. I militari sono quindi intervenuti mentre la pusher stava cedendo la dose e hanno bloccato lo scambio. 

La “pallina”, più grande di quelle sequestrate nel corso delle operazioni dei mesi precedenti (oltre 1 grammo di sostanza anziché 0,2), ha confermato l’informazione appresa dai militari che hanno individuato l’abitazione dove è stata estesa la perquisizione e dove all’interno sono stati trovati i due fratelli ancora assonnati. La perquisizione, svolta con l’ausilio dell’unità cinofila, ha dato esito positivo e ha permesso il rinvenimento, in un armadio, di una cospicua quantità di eroina. Infatti, contenute in bicchieri di plastica, vi erano ben 27 dosi da 0,2 grammi identiche a quelle trovate nelle operazioni svolte nel parco della rimembranza, alcune delle quali in pacchetti già preconfezionati da 5, pronte per essere affidate ai pusher, nonché altre 6 dosi da 1,2 grammi, come quella sequestrata poco prima in via Buozzi, e quattro involucri contenenti eroina ancora da confezionare per un totale di 120 grammi.

Nel solito armadio sono poi state rinvenute anche la sostanza da taglio e le buste per incartare la droga. Invece, ben occultato sotto un divano, un portafoglio contenente oltre 700 euro in contanti ritenuto provento dell’attività di spaccio. 

I tre ragazzi sono stati quindi arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trattenuti la notte nelle camere di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo previsto per la mattinata odierna. Lo stupefacente, il materiale e il denaro sono stati sequestrati.



Tag

Scissione PD, le risate di Di Pietro: "Non sapevo nulla"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Politica