Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:EMPOLI9°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Attualità lunedì 28 novembre 2022 ore 17:39

Impianto rifiuti, confronto pubblico con Alia

Nuovo incontro sul Distretto Circolare al quale il gestore dei servizi ambientali presenterà per la quarta volta i dati della proposta di impianto



EMPOLI — Massima apertura verso le richieste di approfondimento avanzate dalla cittadinanza, è quanto sostiene Alia Servizi Ambientali SpA dopo la manifestazione di protesta andata in scena ad Empoli sabato scorso.

Alia ha annunciato un nuovo incontro pubblico in programma il 29 Novembre presso il Circolo Arci di Marcignana promosso dal Comune di Empoli e nell'occasione è intervenuta con una nota per spiegare il processo partecipativo avviato dopo la proposta progettuale del nuovo impianto di trasformazione dei rifiuti alla periferia di Empoli.

Alia precisa in una nota "Fino ad oggi, tutto il progetto è stato pensato e organizzato con il massimo della trasparenza. Si è avviato, infatti, sin dallo scorso mese di Marzo un percorso ampio e condiviso con il territorio per far conoscere alla cittadinanza la proposta di Distretto Circolare, che è bene ricordare è tuttora in fase di elaborazione, non vi è ancora un progetto definitivo e nulla è stato ufficialmente presentato. Qualsiasi riferimento ad una “mancata trasparenza” risulta pertanto fuorviante e strumentale alla diffusione di notizie false su un processo partecipativo di fatto inedito per questa tipologia di progetti, in cui la comunità territoriale è stata pienamente coinvolta e informata sin dalle fasi preliminari della progettazione, con l’intervento di tecnici, progettisti, architetti e designer ambientali".

Alia precisa inoltre "Prima di arrivare alla progettazione, la proposta generale è stata presentata e discussa per due volte nel Consiglio Comunale di Empoli, in data 27 Aprile e 2 Agosto, e tutte le forze politiche hanno avuto modo di porre domande e ricevere chiarimenti. Da Ottobre, su indicazione della sindaca Brenda Barnini, Alia e l'Alleanza Circolare hanno organizzato tre incontri tecnici e informativi, a cui hanno partecipato in totale circa mille persone. Questo percorso di condivisione, ancora in corso, ha portato alla produzione di una corposa documentazione, comprensiva di presentazioni e rendering, nonché delle domande fatte dai partecipanti agli incontri e delle relative risposte fornite dai tecnici. Le risposte contengono dettagli su consumi, emissioni, investimenti, controlli sulla salute e tutti gli altri dati più importanti relativi al progetto. Per scelta dei proponenti e del Comune, tutto il materiale è stato pubblicato su un sito web, www.distrettocircolareempoli.it, consultabile da tutti i cittadini, che possono anche scrivere e richiedere informazioni ad un indirizzo e-mail dedicato".

La manifestazione di interesse di Regione Toscana ha raccolto oltre quaranta proposte progettuali

"Alia e i partner dell'Alleanza Circolare hanno risposto all’Avviso Pubblico Verde per impianti di recupero e riciclo rifiuti urbani pubblicato dalla Regione Toscana, proponendo una tecnologia innovativa, di basso impatto ambientale, per una soluzione industriale di natura circolare sostenibile e in sintonia con la vocazione produttiva del territorio. Nei materiali pubblici sono, ad esempio, specificati i motivi per cui, sul piano legale e ambientale, il Distretto Circolare non può essere assimilato ad un termovalorizzatore. La partecipazione a tale bando esclude del tutto i progetti di termovalorizzazione: per questo motivo, se il progetto fosse stato un termovalorizzatore, come falsamente sostenuto pubblicamente da diversi soggetti, non avrebbe nemmeno potuto essere presentato".

Alia e l'Alleanza Circolare "comprendono tutti i legittimi dubbi della cittadinanza su un progetto così importante, e proprio per questo rinnovano la propria disponibilità a partecipare a nuovi incontri di approfondimento, in continuità con il lavoro già avviato insieme alla popolazione, per poter perfezionare e migliorare eventuali aspetti più complessi del progetto. Al contempo, si desidera ricordare che l’obiettivo di tale percorso di condivisione preventivo è proprio far sì che ciascuno possa formarsi un’opinione per quanto possibile basata sui fatti e non su semplificazioni. Siamo quindi in fase di discussione ed elaborazione, in quanto nessun progetto definitivo è stato presentato, e nessuna decisione è stata assunta. Qualora si decidesse di procedere, l’iter autorizzativo sarà svolto da istituzioni terze, che garantiranno il rispetto di tutte le norme e la piena compatibilità ambientale del Distretto Circolare. Durante tale iter, tutti i cittadini, in forma organizzata o privatamente, potranno inviare le proprie osservazioni, argomentando quelle che a loro avviso sono le criticità del progetto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Firenze. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità