comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:21 METEO:EMPOLI14°18°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Cronaca domenica 20 settembre 2020 ore 11:36

Ladro passa dai domiciliari al carcere

Carcere di Sollicciano
Carcere di Sollicciano

L'uomo, con numerosi precedenti alle spalle, aveva colpito in alcune attività durante il periodo di lockdown. Ora è stato portato a Sollicciano



EMPOLI — Ieri mattina i carabinieri di Empoli hanno eseguito un’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti con quella della custodia in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Firenze, nei confronti di un uomo di 51 anni di Empoli, già gravato da numerosi precedenti penali, ritenuto responsabile di diversi furti aggravati, ricettazione e utilizzo indebito di carte di credito e di pagamento commessi dallo scorso marzo nel territorio empolese.

L’aggravamento della misura è stato richiesto dai militari empolesi a seguito delle riscontrate reiterate violazioni da parte dell’arrestato della precedente misura cautelare degli arresti domiciliari

Per l'uomo si erano accumulate una serie di denunce da diversi cittadini che avevano subito i furti delle loro carte di credito e bancomat, la maggior parte delle quali all’interno di studi professionali (in quel periodo chiusi a seguito della pandemia da Covid-19).

Le indagini dei carabinieri si sono avvalse anche delle immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati installati nelle zone dove l'uomo ha colpito. E' così stato ricostruito il suo identikit, confermato da uno degli esercenti che aveva avuto dei sospetti sulla carta di pagamento da lui utilizzata (risultava bloccata).

Da ieri l’uomo è stato portato nel carcere di Sollicciano.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Attualità