comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:36 METEO:EMPOLI14°19°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 22 ottobre 2020
corriere tv
Conte: «Ai cittadini dobbiamo chiedere ancora sacrifici e rinunce»

Politica domenica 24 maggio 2020 ore 14:58

Primo consiglio comunale in presenza, distanziati

Seduta al Palazzo delle Esposizioni, Mantellassi: "Voglia di ripartire". Fabbrizzi sostituisce Ancillotti sugli scranni di Questa è Empoli



EMPOLI — Venerdì si è tenuta la seduta del Consiglio Comunale svolta straordinariamente al Palazzo delle Esposizioni in presenza fisica, prima seduta di questo tipo in tempo di emergenza sanitaria da Covid-19. 

L’assemblea, presieduta da Alessio Mantellassi, era in seduta non pubblica. Ad avviarla l’inno di Mameli, suonato dal fagotto del professor al conservatorio fiorentino 'Cherubini' Corrado Dabbene, residente a Santa Maria.

Si è proseguito con un minuto di silenzio in onore e memoria delle vittime del Covid-19. La location ha consentito di aumentare le distanze fra i presenti organizzando la grande sala con spazi per la presidenza, la segreteria, la giunta comunale e i rispettivi ‘scranni’ di maggioranza e opposizione. Tutti con mascherina protettiva, gel igienizzante e guanti a disposizione, postazioni a oltre un metro di distanza, un unico microfono per gli interventi. Insomma queste le disposizioni prese per consentire lo svolgimento del Consiglio Comunale. Disposizioni e location che saranno adottate fino al termine dell'emergenza sanitaria

"Il Consiglio Comunale di nuovo in presenza è un messaggio per tutta la città. Un messaggio carico di speranza e voglia di ripartire – ha detto il presidente Alessio Mantellassi -. I lavori del Consiglio hanno ripreso nel Palazzo delle Esposizioni, con i consiglieri distanziati e le mascherine. Abbiamo modificato le nostre abitudini di dibattito per poterci consentire di lavorare in sicurezza. Abbiamo voluto aprire ricordando tutti coloro che sono morti a causa del Covid 19. Ringrazio il prof Dabbene, che con il suo fagotto ha suonato l'Inno di Mameli in ricordo di Giovanni Falcone, di cui ricorre la morte".

Surroga. Lorenzo Ancillotti si è dimesso dalla carica di consigliere comunale di Empoli. Nella seduta consigliare di ieri sera all'ordine del giorno c’era infatti la surroga del consigliere dimissionario, che lascia per motivi professionali e personali. Al suo posto è entrato Riccardo Fabbrizzi.

Ancillotti, capogruppo di Questa è Empoli, fin dall’esordio di questa lista civica nel panorama politico cittadino, ha rassegnato le dimissioni in quanto il ruolo di rappresentanza consiliare ricoperto dal giugno 2014 a oggi è incompatibile col nuovo incarico di direttore del Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni. L’ente culturale di piazza della Vittoria vede, infatti, una partecipazione maggioritaria del Comune. Lo ha sostituito sugli scranni del Consiglio Comunale il primo dei non eletti di Questa è Empoli, ovvero, Riccardo Fabbrizzi, il cui subentro è dunque avvenuto formalmente nella seduta di ieri. Fabbrizzi ha 27 anni, è empolese, residente fra Monterappoli e Pozzale ed è laureando in Economia, attualmente lavora in un pub.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità