Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:04 METEO:EMPOLI9°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki scarcerato, il video del pianto di gioia della madre e della sorella dopo la sentenza

Cronaca domenica 24 ottobre 2021 ore 10:41

Tartassa la ex malgrado i divieti, arrestato

violenza donna

Su di lui a Pisa pende un procedimento per maltrattamenti, e intanto da giorni terrorizzava il centro fucecchiese con rapine e spaccate



FUCECCHIO — Il 25enne che da settimane terrorizza il centro città con rapine e spaccate, rispetto al quale lo stesso sindaco Alessio Spinelli nei giorni scorsi aveva scritto al prefetto di Firenze invocando aiuto, adesso si trova in carcere. La sua posizione si è aggravata per altri fatti. Ha infatti violato il divieto di avvicinarsi alla ex compagna.

Così nella giornata di ieri i carabinieri della stazione di Fucecchio gli hanno notificato proprio presso il penitenziario di Sollicciano dove già si trovava un ordine di sostituzione della misura cautelare personale di divieto di avvicinamento alla parte offesa con quella della custodia cautelare in carcere. 

L'uomo, infatti, non è ritenuto responsabile unicamente delle rapine, ma anche di altri fatti di violenza. La nuova misura, richiesta dai militari della stazione di Fucecchio, è stata infatti emessa dal Tribunale di Pisa l'altro ieri, dopo che il 17 Ottobre il 25enne è finito in carcere per aver violato la misura cautelare di avvicinamento alla parte offesa a cui era sottoposto. 

In quell’occasione, ricercato dai militari dopo l’ennesimo furto di cui è sospettato, era stato sorpreso in flagranza mentre stava litigando con la ex convivente nei cui confronti aveva il divieto di avvicinarsi per degli episodi di maltrattamenti avvenuti in provincia di Pisa, dove i due convivevano. Quel procedimento penale è ancora in corso, e perciò la competenza è del tribunale pisano.

Scoperto, fermato e controllato dai militari, nel frangente l'uomo si era opposto all’arresto per aver violato la misura cautelare a cui era sottoposto. I carabinieri lo avevano comunque arrestato e a quel punto, oltre che per tale reato, per lui era scattata anche l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto Marino Pedani l'ultimo partigiano di Vinci, il saluto del sindaco Giuseppe Torchia. Pedani era presidente onorario dell'Anpi locale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS