Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:EMPOLI23°37°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 18 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, la ruota panoramica di Piombino in mezzo alla furia del vento: volano via le cabine

Cultura giovedì 23 febbraio 2017 ore 10:52

​La musica dell’Uomo Vitruviano

Leonardo pittore, inventore, scienziato è ora riscoperto anche musicista. La melodia racchiusa nel manoscritto del Genio alla mostra Lionardo’s Senses



VINCI — Un percorso multisensoriale per riscoprire i luoghi, i sapori, le fragranze, i suoni di Vinci e rivivere il mondo in cui crebbe il Genio. E' Lionardo's Senses, la mostra del vinciano Alberto Marconcini che sarà inaugurata domenica 26 febbraio alle 17 e sarà esposta fino al 17 aprile all'interno della Rocca dei Conti Guidi, sede del Museo Leonardiano. 

Per la prima volta, infatti, sarà possibile ascoltare la musica estratta dal manoscritto dell'Uomo Vitruviano realizzato da Leonardo sul finire del 15esimo secolo. “Era già da diversi anni che desideravo far conoscere al mondo Leonardo Da Vinci non nella stessa forma classica che tutti manifestano bensì attraverso i sensi della sua terra nativa - spiega Marconcini - Che si vedesse ciò che lui vedeva attraverso passaggi di manoscritti e aforismi, gli odori che lui sentiva all’interno dei folti boschi del monte Albano, ciò che lui assaporava nelle memorie reminiscenziali di sua madre, toccare la sua amata terra dove tutto ebbe origine ma principalmente volevo che tutto il mondo sentisse ciò che lui scriveva, non attraverso una semplicissima narrazione ma ascoltando una melodica musica dettata direttamente da lui stesso, attraverso le sue scritture cinquecentennali”. 

Leonardo pittore, inventore, scienziato è ora riscoperto anche musicista: dentro la sala dei solidi del museo leonardiano si potrà ascoltare la melodia racchiusa nel suo manoscritto più famoso, per riassaporare le suggestioni e le sensazioni provenienti dal mondo in cui Leonardo è cresciuto e che sono state per lui principale fonte d'ispirazione. Perché la natura che lo circondava è la stessa che circonda il borgo di Vinci oggi. 

L'esperimento artistico che ha prodotto la melodia dell'Uomo Vitruviano è frutto del lavoro di Marconcini con la musicista Alice Ulivi: attraverso le misure del corpo umano presenti nel manoscritto, i due hanno estrapolato una spina dorsale numerica, trascritta successivamente su pentagramma e trasformata, quindi, in note e accordi. “Ascoltando questa melodia - prosegue l’artista - ognuno di noi avrà un proprio livello di emozione e commozione, perché stiamo ascoltando ciò che è nato dalla sapiente mente e dalle mani del Genio e, addirittura fantasticando, possiamo arrivare a immaginarlo all’opera nel proprio laboratorio, allo studio delle sue innumerevoli e magnifiche opere”.

"L'origine del Genio è a Vinci - ha affermato l'assessore alla Cultura del Comune di Vinci, Paolo Santini - E poter riscoprire il mondo che ha circondato Leonardo nei primi anni di vita, attraverso odori, paesaggi, suggestioni, vita quotidiana, è il sogno di tanti artisti e di tanti studiosi. Marconcini, da vinciano, cerca a suo modo di carpire il genius loci reinterpretando ancora uno dei disegni più straordinari conosciuti dall'umanità. E rimette al centro della sua riflessione l'uomo, fattore oggi più che mai necessario in un mondo in cui spesso si dimentica che nell'uomo soltanto possiamo rinvenire il tutto, la pienezza della vita di ognuno. Insomma, Marconcini reinterpreta attraverso la riscoperta del tutto personale di Leonardo il bisogno attuale di un nuovo umanesimo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sul territorio che ancora porta si segni del nubifragio di Ferragosto si prepara una nuova allerta con rischio idraulico e idrogeologico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità