QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 15°25° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 22 ottobre 2019

Attualità mercoledì 05 aprile 2017 ore 17:00

Abbandona rifiuti ma una cittadina lo incastra

Rifiuti abbandonati (foto d'archivio)

A fine gennaio una donna ha segnalato al Comune, con immagini e dati circostanziati, una persona che stava gettando dei rifiuti nella Pesa



MONTELUPO FIORENTINO — L’abbandono dei rifiuti è un comportamento che trova poche spiegazioni e ancor minori giustificazioni, se non una sostanziale inciviltà e poca cura al bene pubblico da parte di chi adotta tale comportamento.

Dall’inizio di gennaio a oggi, secondo il Comune di Empoli, sono 18 le segnalazioni di abbandono di rifiuti arrivate da parte dei cittadini.

Solitamente l’iter prevede un sopralluogo da parte del comune finalizzato a capire se è possibile di individuare i responsabili, successivamente viene chiamata Alia (che ha sostituito Publiambiente) perché li rimuova.

Se l’abbandono è su una proprietà privata, viene contattato il proprietario per un sopralluogo congiunto assieme al comune e sono concordate le modalità di intervento. Se il proprietario non è disponibile il sindaco emette un’ordinanza.

A fine gennaio una cittadina di Montelupo ha segnalato al comune, con tanto di immagini e dati circostanziati, una persona che stava gettando nella Pesa dei rifiuti. Grazie alle informazioni ricevute è stato possibile individuare e sanzionare il responsabile.

In questo caso grazie allo spirito civico di una persona è stato possibile intervenire facilmente, anche in altri casi sono state elevate sanzioni a carico dei responsabili, ma attraverso un percorso più complesso.

Da ora in poi anche il nuovo sistema di videosorveglianza sarà utilizzato a questo scopo. Permette, infatti, di identificare persone e targhe di eventuali veicoli.

Inoltre, nei punti maggiormente interessati dal fenomeno il Comune collocherà telecamere mobili, sempre allo stesso scopo.

"Risulta veramente difficile comprendere il comportamento di chi si ostina a non fare la raccolta differenziata abbandonando rifiuti domestici spesso ai cestini stradali - afferma l’assessore all’ambiente Lorenzo Nesi -  cercando, e non è detto che vi riesca, di farsi pagare la Tari da tutti noi".

"Gettare i rifiuti nel fiume è ancora più grave: rappresenta un gesto ignobile, un attentato alla vita. Per questa ragione col Sindaco abbiamo apprezzato tantissimo il gesto della persona che ha fatto alla segnalazione. Poteva andare oltre, lasciar perdere; invece ha dimostrato attaccamento alla cosa pubblica, esprimendo bene ciò che vuol dire “fare comunità”. Spero che altri seguano questo esempio, facendo sorveglianza attiva meglio di qualsiasi telecamera". 

Il Comune ricorda che l’azienda Alia ritira i rifiuti ingombranti a domicilio (numero verde 800980800) oppure possono essere consegnati anche al centro di raccolta di via Grottaglie (zona industriale de Le Pratella), aperto dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato dalle 8,30 alle 13.



Tag

«L'abbraccio», la storia mai raccontata del giudice Saetta e del figlio uccisi dalla mafia diventa un film

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Attualità