QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°27° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 19 giugno 2019

Attualità giovedì 03 gennaio 2019 ore 10:24

Il Bilancio 2019 lascia le tariffe invariate

Nessun aumento delle imposte e mantenimento dei servizi nel Bilancio di previsione, approvato negli ultimi giorni utili del 2018



MONTELUPO FIORENTINO — Un bilancio da circa 15 mln di euro di euro e investimenti per oltre 2 mln di euro, queste sono le cifre del bilancio previsionale 2019-2021 approvato dal consiglio comunale, grazie al quale non aumentano né imposte, né tariffe, sono mantenuti e ove possibile incrementati gli standard dei servizi, si incentiva la coesione sociale e si investe sull’educazione e sulla sicurezza dei cittadini.

Il 2019 inoltre, dopo aver dedicato il 2017 alle asfaltature e il 2018 ai giochi nei parchi pubblici, verrà declinato come anno dello sport, con alcuni appuntamenti già noti (nazionali di ginnastica artistica, inaugurazione campo sportivo Graziani, passaggio del Giro d'Italia) ed altre che lo saranno a brevissimo.

"L’ultimo bilancio del mio mandato - ha commentato il sindaco, Paolo Masetti - contiene la cifra di quella che è stata la politica perseguita negli ultimi anni: attenzione ai cittadini, alla qualità dei servizi offerti, con particolare attenzione alla scuola e all’istruzione, promozione del “vivere bene” e di una città in cui arte e bellezza divengono parte integrante del quotidiano, valorizzazione del verde pubblico, dell’ambiente e delle attività sportive, investimenti in sicurezza, intesa in senso lato. Il tutto con la volontà di arrivare a creare una comunità sempre più coesa e libera di partecipare ai processi decisionali, attraverso vari strumenti che mettiamo a disposizione".

"Rimangono grandi sfide da portare avanti - ha aggiunto il primo cittadino -: la realizzazione del nuovo ponte sull'Arno, una nuova destinazione per la Villa Medicea e anche il recupero dell’area ex Fanciullacci. Opere impegnative, complesse perché oltre a richiedere investimenti importanti, necessitano il confronto con una molteplicità di soggetti istituzionali e non. Impegno che comunque non ci spaventa e che sono certo porterà a risultati importanti".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura