QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 13°24° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 16 giugno 2019

Sport sabato 18 maggio 2019 ore 09:23

In tantissimi per la Mille Miglia

Joe Bastianich su un'auto d'epoca

Il grande pubblico ha potuto ammirare le splendide vetture d’epoca. Protagonisti anche Bastianich e Cracco assieme al cantante Pelù



VINCI — Migliaia di persone hanno invaso la città di Vinci, dalla mattina fino al tardo pomeriggio, per assistere al passaggio della “corsa più bella del mondo”, la storica 1000 Miglia. Sono state 430 le vetture storiche costruite tra il 1927 e il 1957 che hanno attraversato le vie del borgo in omaggio a Leonardo, in mezzo al pubblico festante assiepato a bordo strada lungo tutto il percorso cittadino.

È stata una grande festa per gli appassionati di motori e non solo, che ha visto protagonista anche il “figlio” più illustre di Vinci, Leonardo, che in carne e ossa, insieme al sindaco di Vinci, ha salutato ogni equipaggio nel momento del controllo e vidimazione con timbro della tabella di marcia, presso la postazione dei giudici di gara, allestita in via Giovanni XXIII.

Durante la breve sosta in piazza, Leonardo ha donato ai piloti un presente offerto dall’Amministrazione comunale: la moneta con l’effige di Leonardo, preludio e invito per un loro ritorno a Vinci. Tra i piloti passati a Vinci anche diversi personaggi noti al grande pubblico, tra cui Joe Bastianich, Carlo Cracco e Piero Pelù che hanno fatto impazzire la folla.

Prima dell’arrivo a Vinci dei piloti, nelle vie del centro hanno sfilato 130 nuove autovetture, tra Ferrari, Mercedes, Aston Martin, Lamborghini e Maserati, come tributo in onore a Enzo Ferrari. E poi, lungo via Giovanni XXIII, nella piazza del castello e lungo tutta via Montalbano si sono potute ammirare decine di altre auto d'epoca. Tra queste, in esposizione 10 auto storiche che hanno partecipato alla 1000 Miglia tra il 1927 e 1957 che sono state in seguito presentate dalla bravissima Monia Balsamello, con una piccola cerimonia di premiazione dei proprietari.

In un'area dedicata, in piazza della Libertà, erano presenti anche due vetture da corsa degli anni Venti, utilizzate dal conte Giulio Masetti, pilota vinciano con un importante palmares e vincitore, tra l’atro, di due Targa Florio. L'intrattenimento musicale nel corso della giornata è stato affidato alla Fanfara della Marina Militare Italiana proveniente dall’Accademia di Livorno.

Insomma, un evento che rimarrà impresso nella memoria di tutti, che ha raccolto l'entusiasmo di grandi e piccini e che ha reso Vinci, ancora una volta, protagonista indiscussa di questo 2019, anno delle celebrazioni per il quinto centenario della morte del grande Genio del Rinascimento.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cultura

Attualità

Cronaca