Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:58 METEO:EMPOLI10°21°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Cronaca sabato 29 giugno 2019 ore 11:28

Finto idraulico esperto in tecnica dell'abbraccio

Un uomo di Sarzana ha derubato una coppia di anziani presentandosi come il vecchio e caro idraulico che aveva fatto loro dei lavori



CAPRAIA E LIMITE — I carabinieri di Capraia e Limite, in collaborazione con i colleghi di Sarzana (Spezia), hanno arrestato un uomo di 59 anni di Sarzana, per il furto avvenuto nel marzo 2019 nell’abitazione di una coppia di anziani di Capraia e Limite. 

L’uomo, insieme ad una complice rimasta ignota, si era introdotto nell’abitazione dei due anziani mentre erano in casa e si trovavano in cucina. Appena aveva visto il proprietario di casa lo aveva chiamato per nome e lo aveva abbracciato, dicendogli che era da tanto tempo che non lo vedeva ed era passato per un saluto. 

Alla perplessità dei due coniugi, il malvivente gli aveva “ricordato” che era l’idraulico che aveva fatto alcuni lavori in passato nella loro abitazione e, nell’occasione, gli aveva presentato la donna che era con lui come la propria nipote, che lo accompagnava sui luoghi di lavoro. 

La ragazza nel mentre aveva chiesto anche un bicchiere d’acqua che però non aveva bevuto perché l’idraulico le aveva messo fretta dicendole “adesso prendiamo un caffè al bar di fronte e andiamo via”. 

I due si erano poi allontanati frettolosamente. Gli anziani avevano seguito i movimenti dei loro ospiti inattesi notando che non si erano affatto recati al bar, ma erano ripartiti subito in macchina, quindi avevano chiamato i carabinieri per rappresentare quanto accaduto. I militari, intuendo che i due probabilmente avevano effettuato un furto, avevano quindi invitato i coniugi a controllare in casa e a quel punto l’anziano si era accorto che gli era stato sottratto il portafoglio contenente 200 euro in contanti

Lo stesso giorno, attraverso un social network, gli operanti avevano appreso che due soggetti, a Montelupo Fiorentino, avevano tentato di sottrarre una catenina ad una donna con la tecnica dell’abbraccio, non riuscendo per la scaltrezza della stessa.

Quindi i carabinieri hanno ricostruito i movimenti dei malviventi riuscendo ad individuare l’auto utilizzata grazie al sistema di videosorveglianza di Montelupo Fiorentino e di Capraia e Limite. 

A seguire, hanno fatto visionare alle vittime un fascicolo fotografico dove erano raffigurati, oltre alla proprietaria del mezzo, anche alcuni soggetti, gravati da precedenti specifici, che erano stati controllati con la stessa. I due anziani hanno subito riconosciuto il finto idraulico e i carabinieri hanno quindi riferito tutto alla Procura della Repubblica di Firenze, al pm Christine Von Borries che ha concordato con quanto raccolto e ha richiesto, ottenendola, una misura cautelare al Gip Angela Fantechi. L’uomo quindi è stato prelevato ieri pomeriggio dalla propria abitazione, dove peraltro era già agli arresti domiciliari, ed è stato tradotto in carcere.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli ispettori e la polizia municipale sono intervenuti a seguito della segnalazione dei cittadini che hanno notato la discarica lungo la strada
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità